Formula 1

Ferrari nel Gp di Russia a Sochi: punti di forza (e debolezza) di Vettel

Temperature basse e pista liscia a favore di Hamilton, ma la rossa può avvantaggiarsi dalla gomma Ultrasoft

Ferrari-gran-premio-australia

Giovanni Capuano

-

Il Gran Premio di Russia a Sochi del 30 aprile rappresenta la prima tappa europea della stagione della Formula Uno e, come tradizione, apre alla fase centrale del Mondiale, spesso decisiva. La Ferrari ci arriva forte delle due vittorie di Vettel in Australia e Bahrain e del ruolo ritrovato di anti-Mercedes. Il duello tra il pilota tedesco e Hamilton è una realtà già consolidata e la Russia dovrà dare altre risposte e chiavi di lettura.


Sulla carta è un circuito favorevole alla Mercedes, chiamata a riscattarsi dopo la lezione subita a Shakir dove le Frecce d'argento sono state dominate in pista e nella tattica dalla Rossa di Maranello. Però ci sono una serie di considerazioni che rendono aperto il pronostico e lasciano sperare anche la Ferrari. Soprattutto se continuerà il momento di forma di Vettel e la lungimiranza nelle scelte del muretto che in Australia e Bahrain hanno lanciato verso il successo il pilota tedesco.

 

Il freddo favorisce la Mercedes - Sochi non è gara da temperature torride o estreme, ma ci sarà tempo primaverile. Una condizione che privilegia l'attuale Mercedes perché non replica il mix in cui la Ferrari ha dimostrato di essere più performante nella gestione del pneumatico. Hamilton dovrebbe soffrire meno di quanto accaduto in Australia e Bahrain.

Pista liscia - Lo stesso vale per la caratteristica scarsa abrasività di un circuito che non mette a dura prova le mescole. Tanto è vero che la Pirelli porterà solo soft, supersoft e farà debuttare le ultrasoft che fin qui non si sono mai viste. E' gara da un solo pit stop e si accorciano i margini per l'undercut in cui il muretto Ferrari si è dimostrato fin qui maestro.

Anche in Cina Vettel competitivo - Questo, però, è un campionato che sta mostrando una Ferrari competitiva a prescindere dalle condizioni meteo e della pista. Anche in Cina faceva freddo e senza la safety car (e il rallentamento a causa di Raikkonen) Vettel avrebbe avuto la chance di vincere. Quindi l'ottimismo di Seb è poggiato anche su basi solide e non è solo una semplice speranza.

Mercedes sconfitta sul regolamento - C'è un ultimo tema che non influirà direttamente su questa parte della stagione, ma che dimostra come i rapporti di forza stiano cambiando. La Fia vieterà dal prossimo anno l'uso di lubrificanti per arricchire la camera di combustione del turbo. Lo chiedeva la Red Bull e la Mercedes è uscita sconfitta. Segno che a Stoccarda non comandano più il Circus come negli ultimi anni...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

F1: la Ferrari vince il Gran Premio di Australia - FOTO e VIDEO

Sebastian Vettel primo davanti alle due Mercedes di Hamilton e Bottas. Era dal 2015 che mancava una vittoria. Marchionne: "Che emozione l'inno italiano"

Gp Cina, Ferrari sul podio (e Vettel sfida il vincitore Hamilton)

Ancora bene le Rosse a Shanghai. Raikkonen rallenta il tedesco: serve già il gioco di squadra a Maranello?

Ferrari: le notizie (quasi tutte) positive dopo il Gp del Bahrain

Ecco perché Vettel può lottare per il Mondiale ma la macchina deve crescere in prova. Attesa la reazione Mercedes

Ferrari, tutto sulla stagione del Mondiale 2017

La corsa al titolo di Vettel e i risultati di Raikkonen. Temi, curiosità e polemiche Gp dopo Gp dall'Australia ad Abu Dhabi

Commenti