kulusevski calciomercato cifre inter juventus manchester united
ANSA
kulusevski calciomercato cifre inter juventus manchester united
Sport

Fenomeno Kulusevski: asta tra Inter, Juventus e Manchester United

La rivelazione del Parma (cartellino dell'Atalanta) al centro di un intrigo. Marotta prova a bruciare tutti, Paratici lavora sotto traccia

La straordinaria prima parte della stagione ha proiettato Dejan Kulusevski nel futuro, facendolo diventare uomo mercato con qualche mese d'anticipo rispetto alla previsioni dell'Atalanta, il club che detiene la proprietà del suo cartellino e ne deciderà il destino insieme al Parma, la squadra che l'ha accolto in prestito la scorsa estate e nel quale il talento svedese è esploso.

Attorno al suo nome si è scatenata un'asta internazionale con in campo le due società oggi più ricche e potenti del calcio italiano: Inter e Juventus. Entrambe attirate da età, caratteristiche tecniche e margini di crescita di Kulusevski che ha messo in mostra colpi da centrocampista offensivo moderno, proficuo in zona gol e fisicamente dominante in entrambe le fasi del gioco.

Conte lo vorrebbe subito alla sua corte, anche per allungare una rosa numericamente in difficoltà in vista della fase decisiva del campionato e dell'Europa League. Sarri ha meno fretta, ma la Juventus non può permettersi di stare fuori dalla contesa lasciando campo libero all'avversaria principale. E sullo sfondo c'è anche il Manchester United.

Quando costa Kulusevski oggi

L'esplosione ha fatto fare i salti di gioia soprattutto all'Atalanta che in estate, dopo un'ottima annata nella Primavera, ha deciso di mandarlo in prestito senza prevedere un suo ritorno a Bergamo per essere protagonista con la maglia della Dea (che non ha caso ha investito su un altro talento come Malinovski).

Oggi il presidente Percassi chiede 40 milioni di euro per monetizzare Kulusevski, con la tentazione però di attendere a chiudere qualsiasi affare in attesa di capire se nei prossimi mesi il percorso di crescita proseguirà impetuoso come adesso. Come una partita di poker con al tavolo anche gli altri interlocutori.

La prima a muoversi è stata l'Inter: 35 milioni più bonus, l'idea di inserire Politano e, in caso di disponibilità a trasferirsi subito ad Appiano Gentile, il difensore Dimarco come indennizzo per il Parma con il quale i rapporti sono ottimi come dimostra la presenza in Emilia di Karamoh in prestito.

La Juventus non ha ancora mosso passi ufficiali ma osserva. Il Manchester United ha mandato più volte i suoi osservatori e imbastito qualche ragionamento con l'entourage del calciatore. Non è detto che i Red Devils restino a lungo l'unico club straniero interessato allo svedese, anzi. Anche per questo l'Inter sta provando a chiudere in fretta, anche a patto di prenderlo a giugno, così da evitare un'asta insostenibile in estate. Che farebbe godere l'Atalanta, ma rischierebbe di portare il talento di Kulu lontano dalla Serie A.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti