Sport

Dalle nevi di Beaver Creek... alla Val d’Isère!

Max Blardone racconta come procede la sua avventura in Coppa del Mondo di sci dopo la trasferta americana

Rientrato in Italia‬ dalla trasferta americana posso dirmi soddisfatto‬ "a metà", ma senza troppo tempo a disposizione per riflettere … sono già in partenza per la prossima gara di sabato dicembre 12 in Val d’Isère, terza tappa di Coppa del Mondo!‬‬

Per quanto riguarda la trasferta oltreoceano, sciare sulla neve americana, così "diversa" rispetto alla nostra, e ottenere comunque prestazioni interessanti è stato molto importante per me. Una trasferta iniziata con due giorni di "prove generali" a Copper Mountain, in Colorado, per entrare fin da subito nello spirito competitivo. Lì infatti ho partecipato alle gare della prestigiosa Nor-Am-Cup, insieme ad altri 150 atleti del circuito americano, chiudendo con un buon piazzamento e con il 3° e 4° posto conquistati nelle manche del primo giorno.

Trasferitomi poi a Beaver Creek per la gara di Coppa del Mondo, domenica scorsa sono entrato nel vivo della competizione. Sulla "Bird of Prey" (che nel 2006 mi aveva visto vittorioso!) ho guadagnato nella prima manche un buon 15° posto, a cui ho saputo dare solo continuità nella seconda manche, senza però la prestazione e quel "guizzo in più" che speravo.

Ora siamo in piena stagione, il cancelletto di partenza di Val d’Isère è fissato sabato 12 alle ore 9:15. Seguitemi come sempre in diretta TV su RAI Sport 1 ed Eurosport e commentate con #maxalmax sui miei Social.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti