Corsa della Bora
Corsa della Bora
Sport

Trieste Capitale del Trail Running: tutti i numeri della Corsa della Bora

Grande successo per la competizione di Trail running corsa in uno degfli scorci più incantevoli d'Italia

Sono arrivati da ogni angolo del globo per l’appuntamento annuale nella città mittleleuropea dedicato alla corsa. Giornata ideale per godersi dal Carso triestino e sloveno al mare, dove 3000 atleti si sono dati appuntamento per correre “la Corsa della Bora”, divenuta l’appuntamento europeo più ambito della stagione invernale per gli amanti del trail running.
La corsa della Bora - racconta Tommaso de Mottoni, presidente della Sentierouno - è un evento basato a 360°su 3 principi fondamentali: la presenza di atleti d'alto livello, la convinzione di poter rivoluzionare il concetto di inclusione e un'attenzione meticolosa alla sostenibilità ambientale”.
Cinque le distanze in programma: 16 km, 21 km, 57 km, 168 km, 173km. In quest'ultima massacrante prova, in cui si è assistito all'assolo dell'altoadesino Peter Kienzl, primo a tagliare il traguardo dopo 173 km, assoluti protagonisti sono stati anche 5 atleti diversamente abili che nell'ambito del progetto “Iperatleti”, sostenuta dal Fondo Etico di Consultinvest, hanno monitorato durante tutto l'arco della gara con il Gps e assistito materialmente e emotivamente ai vari ristori, altrettanti ultrarunner normodotati. Novità di questa edizione, anche la competizione in bicicletta. Il tutto condito da una nota green: il Wwf Trieste ha assicurato che la natura non venisse intaccata dal passaggio degli atleti e sostenuto la campagna nazionale “Orso 2x50”, mirante a salvare la specie marsicana dall'estinzione. 

Un'immagine della Corsa della Bora
Ti potrebbe piacere anche

I più letti