Corsa a Champions ed Europa League: tutte le combinazioni
Getty Images Sport
Corsa a Champions ed Europa League: tutte le combinazioni
Sport

Corsa a Champions ed Europa League: tutte le combinazioni

Roma seconda in classifica e Napoli-Lazio diventa uno spareggio. Genoa senza licenza e Samp in difficoltà: sperano Inter e Torino

Ancora novanta minuti e tutto sarà chiaro e i verdetti, gli ultimi rimasti, verranno ufficializzati. La vittoria della Roma nel derby ha qualificato direttamente i giallorossi ai girone della prossima Champions League trasformando Napoli-Lazio in uno spareggio sportivamente drammatico, mentre per l'Europa di riserva è un quiz a soluzione doppia, nel senso che molto dipenderà anche da cosa deciderà il Coni a proposito della licenza Uefa del Genoa: al momento non c'è e le possibilità di ottenere ragione nell'ultima istanza d'appello sono scarse. Solo per questo possono continuare a sperare Sampdoria, Inter e Torino, altrimenti condannate a restare fuori come meriterebbero vista la serie di ultime occasioni buttate via da tutte le squadre in corsa dietro alle grandi. 

Champions League: Roma seconda classificata

La vittoria nel derby della Capitale ha regalato a Garcia la qualificazione diretta alla prossima Champions League. Un colpo da una cinquantina di milioni di euro per il club di Pallotta, che chiuderà secondo in classifica ed entrerà nei girone della prossima stagione senza dover passare dalla tagliola dei preliminari. La rete di Iturbe manda la Romam a quota 70 punti, irraggiungibile per tutti. Nemmeno crollando in casa contro il Palermo potrà essere raggiunta da chi si trova alle spalle. Chiuderà molto distante dagli 85 punti dell'anno scorso, ma comunque dietro alla Juventus campione d'Italia. Continuità.

E adesso Napoli-Lazio è uno spareggio per la Champions

La capocciata di Yanga-Mbiwa nell'emozionante finale del derby ha rimesso in corsa anche il Napoli, che si era rassegnato ormai all'Europa League. Non è così, perché la Lazio ferma a quota 66 punti potrà essere raggiunta dai partenopei in caso di successo nello scontro diretto del San Paolo, domenica sera ore 20,45. Se la squadra di Benitez vince va al terzo posto e ai preliminari di Champions perché sarebbe decisivo il vantaggio nei due scontri diretti: 1-0 all'Olimpico all'andata in pieno inverno e l'eventuale vittoria del ritorno all'ultima giornata. Per Pioli un'autentica beffa che potrà evitare solo non perdendo al San Paolo.

Il Genoa in Europa League se...

Il Genoa avrebbe già strappato sul campo la qualificazione all'Europa League con i suoi 59 punti che varrebbero addirittura la possibilità di scavalcare la Fiorentina al 5° posto (61 punti i viola a loro volta con la chance del soprasso al Napoli per la 4° posizione). C'è, però, la questione licenza Uefa che preclude ai rossoblu la possibilità di godere fino in fondo dei frutti di una campionato straordinario. I due gradi di giudizio davanti alla Figc hanno dato un verdetto contrario e resta solo l'ultimo ricorso al Coni. Possibilità? Pochissime seguendo il filo dei documenti che lo stesso Preziosi ha ammesso essere stati completati e regolarizzati fuori tempo massimo. Il precedente del Parma un anno fa lascia poche speranze al Genoa.

Sampdoria in Europa League se...

Ponendo come punti iniziale che il Genoa sia senza licenza Uefa, si apre la strada a un'altra squadra. La Sampdoria chiuderà al 7° posto ma dentro l'Europa League in caso di vittoria o pareggio nell'ultima gara della stagione contro il già retrocesso Parma. Si gioca a Marassi e il pronostico è a senso unico, se non fosse che nelle ultime 9 gare i blucerchiati ne hanno vinta solo una e sono in frenata. Il gol di Eto'o a Empoli, però, è stato utile per regalare una doppia chance a Mihajolovic, altrimenti costretto a battere il Parma: ora i risultati buoni sono due. Se la Samp perde contro il Parma, invece, apre la strada a chi sta dietro...

Inter in Europa League se...

Mancini ha abbandonato quasi ogni speranza e ha ragione. L'Inter si è buttata via nella seconda parte della stagione lasciando montagne di punti soprattutto nelle gare casalinghe. La mancata vittoria della Samp a Empoli, però, lascia aperta una porticina. vale sempre il discorso sulla licenza Uefa del Genoa, ma se i blucerchiati dovessero perdere contro il Parma e l'Inter battere l'Empoli ci sarebbe un arrivo a pari punti a quota 55 che vedrebbe qualificata l'Inter per differenza reti generale (+10 contro +6): i due confronti diretti sono in perfetta parità: 1-0 Samp a Marassi e 1-0 Inter a San Siro. Per i nerazzurri non esiste nessun'altra strada da percorrere per arrivare al preliminare europeo.

Torino in Europa League se...

In linea teorica non esistono possibilità per il Torino di Ventura che è fermo a quota 51 punti (4 nelle ultime 5 giornate dopo il derby vittorioso). Se, però, arrivasse una vittoria contro il Cesena e contemporaneamente l'Inter non battesse l'Empoli i granata chiuderebbero all'8° posto. Sufficiente? No, a meno che oltre al Genoa anche la Samp non avesse problemi di iscrizione all'Europa League per il coinvolgimento nell'affaire calcioscommesse di qualche stagione fa. Un rischio che esiste anche se il Torino un anno fa non ha avuto alcun ostacolo dall'Uefa che pure prevede una norma dall'estate del 2007. In ogni caso anche Ventura si è fatto del male con le sue mani.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti