Calcio

Wenger-Milan, ecco perché l'accordo è saltato

L'ex allenatore dell'Arsenal non sarà sulla panchina del Milan; ecco i motivi

Wenger

Parametro Zero

-

Arséne Wenger non sarà il prossimo allenatore del Milan. Contattato dal nuovo ad, Ivan Gazidis infatti l'ex allenatore dell'Arsenal ha posto alcune condizioni non discutibili per il suo arrivo che per il Milan erano inaccettabili. Wenger ha infatti chiesto due anni e mezzo di contratto (con uno stipendio da diversi mln di euro) e, soprattutto, pieni poteri sul mercato. Insomma, voleva continuare a fare l'allenatore-manager come in Inghilterra.

Una condizione inaccettabile per Leonardo e Maldini.

Trattativa quindi saltata forse ancora prima di partire. Va aggiunto però che la situazione del Milan è piuttosto complessa.

Gli altri allenatori contattati in caso di divorzio ed esonero di Gattuso avrebbero detto di no all'idea di arrivare per pochi mesi come semplici traghettatori (in attesa di un big da mettere ad inizio del prossimo campionato). Anche per questo si spiegano le dichiarazioni concilianti e pro-Gattuso di Leonardo in questi ultimi giorni

Un big però al momento ancora difficile da individuare. Dipende molto anche da quella che sarà la posizione finale del Milan in questo campionato. L'essere o non essere in Champions League fa infatti tutta la differenza del mondo.

© Riproduzione Riservata

Commenti