Icardi
Calcio

Inter, Icardi e Wanda Nara: il triangolo che infiamma il mercato

Lei vuole l'aumento per il marito, il club dice no e si va alla rottura. Con molti alla finestra ad aspettare la prossima mossa...

Il triangolo nel calciomercato non lo avevano ancora inventato. Adesso c'è e rende bollente l'estate dell'Inter con Mauro Icardi sullo sfondo e la moglie (e procuratrice) Wanda Nara che fa discutere per le sue strategie da agente del marito. Tutto in un'assolata domenica di luglio, con il capitano in ritiro a Brunico e il club che smentisce qualsiasi intenzione di cedere l'attaccante.

Chi mente nel triangolo? Chi dice la verità? I fatti raccontano di un'improvvisa rottura, nata dalle parole prima scritte e poi dette da Wanda Nara: "Da quanto sto notando l'Inter ha messo in vendita Icardi. Ci sono molti club interessati, valuteremo la situazione con il massimo rispetto per tutti. Abbiamo capito la situazione economica del club e che evidentemente non possono trattenerlo".

 

Wanda Nara: "All'Inter servono i soldi"

Parole durissime, replicate qualche minuto più tardi su Twitter dove già il tweet di prima mattina ("#calciomercato") aveva lasciato intuire che sarebbero state ore tormentate. L'agente-moglie del giocatore non ha lesinato particolari: "Non c'è clausola rescissoria e speriamo che l'Inter non chieda cifre fuori mercato, ma coerenti con il suo contratto".

935282

Poi, coperta di insulti dai tifosi nerazzurri, cancella tutto. Dei suoi botta e risposta in rete non rimane nulla, tranne quei messaggi con richiamo al rinnovo. Eccolo il nodo. Il contratto di Mauro, rinnovato non più tardi di un anno fa con l'Inter e che l'argentino e il suo entourage (?) ora vorrebbe vedere ritoccato al rialzo per legarsi ancora di più alla società o, semplicemente, per monetizzare il momento in crescita della sua carriera.

E il marito la smentisce...

Una bufera che ha portato a una reazione immediata. Icardi e l'Inter - secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport - avrebbero avuto un incontro nel corso del quale l'attaccante avrebbe smentito la linea tenuta dalla moglie, prendendo le distanze dai messaggi postati e poi rimossi che avevano scatenato le ire dei tifosi.

Una svolta imprevedibile e che andrà verificata con calma. Difficile che Wanda si sia esposta senza aver condiviso con il marito il malumore, di sicuro a Mauro non è piaciuto il modo in cui la vicenda è stata portata alla luce dalla moglie-procuratrice.

Il retroscena: no di Suning alla richiesta di aumento

Una richiesta che Wanda Nara ha portato direttamente in società ricevendo un secco no dalla dirigenza, convinta che la firma fino al 2019 a oltre 3 milioni di euro netti a stagione sia già una garanzia sufficiente per tutti. Da qui la decisione di uscire allo scoperto. Il niet sarebbe venuto direttamente da Suning, nuova proprietà della società nerazzurra: perché rinnovare ora un contratto appena ritoccato?

Secondo Wanda Nara c'era una vecchia promessa, secondo il club no. La temperatura si è riscaldata molto rapidamente rendendo impossibile immaginare qualsiasi scenario, anche perché Icardi piace a molti in giro per l'Europa.

 

Il club: "E' incedibile". Ma anche la Juve si informa...

L'Inter si è affrettata a confermare l'incedibilità di Icardi. Al momento è arrivata solo qualche offerta informale da 40 milioni di euro nemmeno presa in considerazione e l'intenzione sarebbe di non ascoltarne nemmeno di superiori. A Madrid danno per vicino l'assalto dell'Atletico di Simeone, pronto a vedere Wanda Nara che attualmente si trova in Francia e che potrebbe aver avuto contatti anche con il Psg che cerca l'erede di Ibrahimovic.

Nelle pieghe della rottura anche la voce di interessamenti insospettabili. A chiedere informazioni sarebbe stata anche la Juventus, ricevendo però dall'Inter la solita risposta: "Non si vende". La mossa di Wanda Nara, però, mette i malumori in piazza. Cosa succede adesso?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti