Calcio

Vidal, altri guai: pugno a un poliziotto

Secondo la stampa cilena, il centrocampista della Juventus avrebbe colpito l'agente che lo stava arrestando

arturo vidal

Dario Pelizzari

-

Arturo Vidal: uno, nessuno, centomila. Dal Cile, dove si sta svolgendo l'edizione 2015 della Copa America, rimbalza la notizia che aggiunge pepe a una faccenda tutt'altro che piacevole per il centrocampista della Juventus. Secondo la stampa cilena, dopo essere stato fermato dai "carabineros" per essersi schiantato con la sua Ferrari sotto l'effetto dell'alcol (clicca qui per leggere come sono andate le cose), Arturo Vidal non avrebbe soltanto insultato gli agenti come noto. Di più. Nel rapporto della polizia di Santiago del Cile, si legge che il giocatore avrebbe "colpito col il suo pugno, all'altezza del petto" il sergente Osvaldo Pezoa. Da qui la richiesta di rinforzi per arrestarlo e portarlo in centrale. L'affare si complica e non poco. Perché l'opinione pubblica è sempre più divisa tra coloro che vorrebbero che venisse trattato alla stregua di un comune mortale e coloro che invece sperano che venga tutelato in ogni modo possibile affinché possa trascinare la nazionale cilena alla conquista del torneo sudamericano. 

© Riproduzione Riservata

Commenti