Calcio

Ronaldo e il record di gol nel Real: ma Raul è stato più grande?

Il portoghese raggiunge lo spagnolo: 323 reti in maglia blanca. Ci ha messo metà delle partite, ma ha anche vinto molto meno

Ronaldo e Raul

Giovanni Capuano

-

Il passo di Cristiano Ronaldo nella storia del Real Madrid con la doppietta contro il Malmoe, che gli ha consegnato il record di Raul come miglior marcatore nella storia madridista, conferma che CR7 è un fenomeno difficilmente eguagliabile nel calcio moderno e contemporaneo. Atleta impeccabile, tecnicamente dotato e maniaco della perfezione: una macchina da gol, fotografia perfetta di cosa sia oggi il football.

A colpire non sono tanto le 323 marcature raggiunge dal portoghese, che ha così eguagliato i numeri di Raul Gonzalez tra il 1994 e il 2010, ma la rapidità con cui CR7 ha toccato la vetta: 308 partite contro le 741 che servirono al vecchio idolo per issarsi sul gradino più alto del podio. Record, dunque, che andrà misurato in tutta la sua grandezza solo alla fine della carriera di Ronaldo, sia in maglia Madrid sia in generale visto che anche il totale toccato nella notte svedese (501) misura la dimensione assoluta del fuoriclasse.

Siccome, però, entrambi sono stati parte di grandi Real Madrid e hanno avuto avversari di altissimo livello, la celebrazione del primato svela anche il paradosso di un calciatore che rischia di passare alla storia per i record individuali in uno sport in cui l'unica cosa che conta sono i successi di squadra. E se nel Portogallo la colpa non è sua, ma delle mamme che non hanno prodotto talenti pari al suo in maniera sufficiente da costruire una nazionale vincente, il discorso col Real Madrid cambia e si fa più delicato.

Limitandosi al solo periodo madridista, infatti, il confronto con Raul è impietoso: 6-1 nella Liga, 3-1 nella Champions League, 4-1 nella Supercoppa spagnola, 2-1 tra Intercontinentale e Mondiale per Club e via con il resto. Allargando la visuale alla carriera extra spagnola, Ronaldo recupera un po' di terreno (3 Premier e un'altra accoppiata Champions-Mondiale per club), ma Raul resta davanti.

Si potrà discutere all'infinito se Cristiano sia capitato nel periodo sbagliato, con davanti il migliore di sempre (Messi) e un Barcellona irripetibile. Certamente ha anche vissuto stagioni in cui a Madrid non si è badato a spese e il confronto con la Pulce non gli ha impedito di prendersi il Pallone d'Oro tre volte come i grandissimi della storia del calcio. I numeri, insomma, non sono tutto. Meglio Ronaldo o Raul?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Cristiano Ronaldo ed il taglio di capelli

Cristiano Ronaldo si prepara alla MLS: comprato loft a Manhattan da 16,6 milioni

L'asso portoghese si prepara ad un futuro a New York: 233 metri quadrati di appartamento nella prestigiosa Trump Tower

Cristiano Ronaldo nell'acqua ghiacciata

Commenti