Calcio

Ranking Uefa, scatto Inghilterra: per l'Italia addio 3° posto

La rimonta del Liverpool trascina i club di Premier League. Ecco come stiamo perdendo la possibilità di tornare sul podio, anche in proiezione

Liverpool v Borussia Dortmund - UEFA Europa League Quarter Final: Second Leg

Giovanni Capuano

-

Per il calcio italiano terzo posto nel ranking Uefa addio. Quest'anno, ma la cosa era nota ormai da qualche settimana, ma anche in proiezione nella stagione 2016-2017. I risultati delle squadre inglesi e l'assenza delle nostre nella fase finale di quest'anno, infatti, stanno producendo un risultato negativo per l'Italia.

Eravamo in corsa per tornare sul podio subito, ma sarebbe servita una mezza impresa e non è riuscita. Il problema è che anche pensando al futuro prossimo stiamo perdendo strada rispetto agli inglesi e il rischio è dover correre troppo da giugno per pensare al sorpasso. Una doccia gelata dopo mesi illusioni. Così la prospettiva di recuperare la quarta squadra nella Champions League si allunga: se tutto va bene al 2018-2019, ma potrebbe non bastare.

Ranking Uefa oggi: inglesi avanti di 5,3 punti

Liverpool e Manchester City stanno dando consistenza al ranking stagionale dell'Inghilterra. Solo nell'ultima settimana di partite, i successi delle due squadre con rispettive qualificazioni alle semifinali di Champions ed Europa League hanno portato un tesoretto di 6 punti che diviso per 8 significa 0,75 a vantaggio della nazione.

L'Italia è fuori da tutto e, dunque, ferma a zero. Il nostro ranking stagionale non si muoverà dall'11,500 raggiunto con gli ottavi di finale, l'Inghilterra è a 13,750 e salirà quasi certamente ancora.

La classifica è comandata dalla Spagna (103,285) seguita dalla Germania (79,891) e dall'Inghilterra (75,784). Appena al di sotto del podio c'è l'Italia con 70,439 punti (-5,345) che ha un margine importante di vantaggio su Portogallo (53,082) e Francia (52,749).

E anche in proiezione gli inglesi scappano...

La cattiva notizia è che le cose si stanno complicando anche in proiezione 2016-2017. Fino a qualche settimana fa avevamo la certezza di partire davanti ad agosto e di dover difendere un piccolo vantaggio nella prossima stagione: sarebbe bastato fare come l'Inghilterra o poco peggio per tornare sul podio e riavere la quarta squadra di Champions dal 2018.

Ora non è più così. A giugno saranno scartati i punteggi del 2011-2012 e guadagneremo 3,893 punti rispetto agli inglesi (15,250 contro 11,357). Malgrado questo, però, anche in proiezione siamo quarti con un distacco che si va ampliando. Oggi siamo virtualmente dietro di 1,452 punti (60,534 contro 59,082), a fine maggio l'unica certezza è che l'Italia resterà ancorata a quella quota mentre le inglesi potrebbe essere più avanti.

© Riproduzione Riservata

Commenti