Perugia Ternana muore tifoso calciatori smettono giocare
Calcio

Perugia-Ternana: muore tifoso e i giocatori smettono di giocare

Il finale triste (1-1) del derby umbro. Malore in curva, le squadre si accordano per una melina sino allo stop

Doveva essere una grande festa e, invece, si è trasformato in una tragedia con seguito di polemiche. Il derby umbro tra Perugia e Ternana va agli archivi con un pareggio per 1-1, ma sarà ricordato per il finale surreale: giocatori schierati in campo a scambiarsi il pallone in una lunga e inconcludente melina concordata dalle squadre e apprezzata dai tifosi dopo il malore di uno di loro, poi deceduto.

Situazione strana, maturata nei minuti conclusivi del match. L'episodio che ha condizionato la partita è accaduto quando le due squadre si sfidavano da 87 minuti. Un sostenitore, Osvaldo Neri di 62 anni, è stato colpito da malore ed è deceduto: infarto. Inutili i soccorsi che sono stati prestati sulle tribune con il match sospeso per qualche minuto in modo da rendere più spedite le operazioni. 

Poi il questore di Perugia, Carmelo Gugliotta, ha deciso che non c'erano motivi di ordine pubblico tali da interrompere il match e ha ordinato che si proseguisse sino al triplice fischio. I giocatori, però, hanno inscenato una melina concordata sino a che il direttore di gara Ghersini non ha mandato tutti negli spogliatoi con tre minuti d'anticipo sulla fine del recupero accordato. La tragedia si è consumata sui gradoni della Curva Nord, occupata dai tifosi del Perugia. Sono stati loro a scendere sul campo per chiedere la sospensione della partita e a ripetere l'invito a gran voce in modo che i calciatori potessero ricevere il messaggio. Quindi sono stati tolti gli striscioni e i giocatori si sono adeguati.

Va ricordato che all'interno di uno stadio la scelta ultima sul proseguimento o meno di un evento sportivo non dipende dall'arbitro o dai suoi assistenti, ma dal resposabile dell'ordine pubblico più alto in grado. In questo caso ha deciso il questore, come nelle sue competenze.

© Riproduzione Riservata

Commenti