I Kebabbari Ignoranti
Calcio

Neymar Jr’s Five: l'avventura brasiliana dei Kebabbari ignoranti

Si è disputato a San Paolo il primo torneo di calcio a 5 intitolato al campione del Barcellona. C'era anche una squadra italiana

Quarantasette squadre provenienti da 44 Paesi del mondo. Ecco i numeri della fase finale del primo torneo Neymar Jr’s Five, organizzato da Red Bull sui campi dell’Instituto Projecto Neymar Jr Praia Grande di San Paolo, fondato dal giocatore del Barcellona per aiutare circa 2500 bambini brasiliani di età compresa fra i 7 e i 14 anni. A rappresentare l’Italia, i Kebabbari Ignoranti, vincitori dell’edizione italiana del torneo. I ragazzi torinesi sono arrivati in Brasile carichi di emozioni e di aspettative, ma sono stati eliminati di misura (1-0) nei sedicesimi dall’Olanda, una delle squadre più forti, poi sconfitta dal Brasile in finale. 

Kebabbari

I Kebabbari ignoranti hanno rappresentato l'Italia al Neymar Jr's Five – Credits: Red Bull

Le partite si sono disputate col regolamento “champagne” del torneo: cinque contro cinque e match della durata di dieci minuti. A ogni gol segnato, gli avversari perdevano un giocatore: questo perché, secondo la filosofia calcistica di Neymar, per vincere bisogna saper saltare l’uomo, creare superiorità. E se si è in svantaggio, si diventa obbligati a farlo. Porte piccole e niente portiere, per la massima velocità di gioco, proprio come nel calcio da strada da cui viene il fenomeno brasiliano. “Questo è il vero calcio da strada – ha detto il compagno di squadra di Messi – Qui è dove è nato il calcio brasiliano, qui ci sono le mie radici. Abbiamo pensato a partite dinamiche, senza interruzioni, dove la palla non si ferma mai, con pochissime regole. Solo un gioco per divertirsi”.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti