Calcio

Chi è Gotze, dal Mondiale alla sfida con la Juventus

E' l'uomo che ha regalato il titolo alla Germania. Guardiola non lo vuole e Allegri è pronto ad assegnarli la maglia numero 10

Bayern Munich vs Eintracht Braunschweig

Giovanni Capuano

-

In Baviera i tifosi sono in rivolta contro Guardiola, accusato di voler 'latinizzare' troppo l'anima del Bayern Monaco cedendo i tedeschi per far posto a giocatori provenienti da esperienze differenti. L'addio di Schweinsteiger ha sorpreso molti, quello di Mario Gotze sarebbe difficilmente compreso perché privarsi di un 23enne che nel suo palmares ha già un titolo Mondiale conquistato con una sua rete (che ha fatto impazzire un'intera nazione) sembra un controsenso per molti.

Eppure il Bayern sta pensando seriamente di liberarsi di Gotze e la Juventus sta facendo di tutto per portarlo a Torino con una formula che le consenta di investire sul talento tedesco di Memmingen un po' come fatto dodici mesi fa con quello cristallino di Morata. Servono soldi e fantasia per mettere in piedi una trattativa parallela alla cessione di Vidal, nella quale conteranno certamente gli ottimi rapporti che al momento ci sono con il club bavarese ma che non va data per scontata perchè potrebbero inserirsi anche altre società con disponibilità economiche superiori.

 

Gotze rappresenta il numero 10 perfetto per Allegri che, infatti, lo ha messo in cima alla sua lista dopo che Oscar è parso difficilmente raggiungibile. Utilizzato così sia da Klopp nel Borussia Dortmund delle meraviglie, che da Guardiola quando il Bayern usa il 4-2-3-1 ma capace anche di occupare altri ruoli del fronte offensivo compreso quello di esterno. Una duttilità che alla Juventus potrebbe far comodo e consentire di variare spartito passando anche al 4-3-3.

Esperienza internazionale Gotze ne ha da vendere: non solo il titolo Mondiale con la Germania nel 2014, ma anche la cavalcata nella Champions League con il Borussia Dortmund arrivata alle soglie del sogno (finale persa contro il Bayern nel maggio 2013), un Mondiale per club e una Supercoppa con i bavaresi e 4 Bundesliga. Palmares da urlo per un classe 1992 che ha avuto fin qui problemi solo con Guardiola nell'ultima parte della stagione scorsa chiusa, comunque, con 48 presenze e 15 reti segnate.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Vidal al Bayern Monaco, le cifre dell'accordo

Trattativa lampo con i bavaresi. Per il cileno stipendio da top player, mentre il club vuole un assegno da 34 milioni di euro più 4 di bonus

Serie A 2015-2016: il tabellone del calciomercato

Tutti gli acquisti e le cessioni nel mercato invernale delle 20 squadre di serie A

Commenti