Il primo round è andato a Pep Guardiola e al suo Manchester City, corsaro ad Old Trafford contro lo United di Jose Mourinho nel derby più atteso della stagione europea, quello più ricco per spese delle due società. Un 2-1 meritato che ha sancito la superiorità dei Blues contro i Reds, dominati all'inizio e poi incapaci di ribaltare la situazione dopo la rete di Ibrahimovic che aveva riaperto la partita indirizzata verso il City dai gol di De Bruyne e Iheanacho (gravi errori difensivi)

Meglio la squadra di Guardiola, dunque, non solo per il risultato ma per quanto mostrato in campo. Gioco avvolgente e qualche abbozzo di idee del catalano, appena arrivato in Inghilterra. Mourinho ha provato a rianimare i suoi, tramortiti dalle incertezze iniziali. Nella ripresa ha tentato il tutto per tutto inserendo le punte che aveva a disposizione: niente da fare.

Tra i due tecnici, grandi nemici di una vita, è stato un incrocio all'insegna del fair play sul campo: stretta di mano vigorosa e abbraccio all'inizio della gara, poi la sfida vissuta a pochi metri di distanza lungo la linea laterale senza alcun motivo di scontro. Ha vinto il Manchester United, ma la rivalità in terra inglese è solo al primo capitolo.

© Riproduzione Riservata

Commenti