Giovanni Capuano

-

Prima triste e solitario, quasi in castigo su uno sgabello messo a fianco della tribuna autorità dove sedevano Marotta e Nedved. Poi in piedi, irrequieto. Silenzioso al momento del vantaggio di Pjaca ed esultante al raddoppio di Dani Alves. Così Leonardo Bonucci ha vissuto Porto-Juventus dopo l'esclusione per motivi disciplinari decisa da Allegri e che, come ha spiegato Marotta, è stata condivisa anche dalla società. Poi Bonucci si è allenato al termine della partita con quelli che non avevano giocato. Quindi il rientro a Torino con il resto del gruppo.

BONUCCI ESCLUSO PER MOTIVI DISCIPLINARI: ECCO PERCHE' IL PROVVEDIMENTO E' TARDIVO

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Bonucci escluso da Porto-Juventus per punizione: provvedimento tardivo

Il difensore paga gli insulti con Allegri nella sfida col Palermo. Ma da Dybala a Mandzukic il club aveva sempre chiuso un occhio

Porto-Juventus: Allegri tra caos Bonucci e sfida Champions

Vigilia agitata, ma ora i bianconeri non possono sbagliare. Formazioni, orario e diretta tv della partita di Oporto

Porto - Juventus 0-2, Pjaca e Dani Alves ipotecano i quarti di finale

I bianconeri vincono in Portogallo con due gol che arrivano dalla panchina. Per il Porto pesa l'espulsione di Telles dopo 26 minuti

Commenti