Calcio

Juventus, sorpasso sul Napoli: Dybala firma lo scatto scudetto

Allegri primo in classifica e virtualmente a +4. Sarri non molla, ma i suoi sembrano in flessione. E ancora una volta non si rialzano

juventus napoli sorpasso scudetto

Giovanni Capuano

-

La Juventus supera il Napoli in classifica e piazza lo scatto scudetto. Mancano ancora 10 giornate alla fine del torneo, ma il +1 bianconero con la prospettiva del recupero della partita contro l'Atalanta cancellata dalla neve ha il sapore del break scudetto. La Juve vola trascinata da Dybala, autore di una doppietta contro l'Udinese. Il Napoli non riesce a risollevarsi dal ko contro la Roma e il pari di San Siro è sintesi di questa fase della stagione.

Con un solo punto in due gare, i partenopei hanno perso il primato e Sarri insiste a dire che il titolo non è un obbligo e che la Juventus deve solo gestire la sua stagione. Strategia per togliere pressione a un gruppo che sta soffrendo psicologicamente la volata logorante contro i bianconeri.

La trasferta in casa dell'Inter, che continua a non perdere mai negli scontri diretti in questa stagione anche se rimane fuori per il momento dalla zona Champions, era una trappola e tale si è confermata. A differenza di tante altre volte è mancato il gioco capace di creare occasioni, con il paradosso che a sfiorare la vittoria sono stati più i nerazzurri che gli uomini di Sarri.

Dybala e il turn over felice di Allegri

Il volto felice della Juventus è quello di Paulo Dybala. In una settimana ha dato la svolta alla stagione della Juventus regalando sei punti con tre gol (pesantissimo quello all'Olimpico contro la Lazio) e timbrando la rimonta contro il Tottenham in Champions League. Beato il tecnico livornese che può distillare tanta qualità in momenti diversi: prima Dybala, poi Higuain, adesso ancora la Joya rientrata da lungo stop fisico.

Non è un dettaglio, perché contro l'Udinese il turn over era stato massiccio e c'era il rischio di un contraccolpo. Il calendario adesso è dalla parte della Juventus fino al finale arroventato e Allegri sa bene che è il momento di dare un colpo deciso alla concorrenza. Anche perché arrivare a +4 allo scontro diretto dell'Allianz (22 aprile) significherebbe poter giocare per due risultati su tre con il bonus poi dello scontro diretto a favore. Quasi un'ipoteca.

Juventus napoli sorpasso scudetto

Il Napoli è stato fermato sullo 0-0 dall'Inter a San Siro - 11 marzo 2018 – Credits: MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images

Sarri e il Napoli che pecca in carattere

Il Napoli non è stato capace a San Siro di ripetere se stesso e le buone prestazioni che lo hanno portato a correre una stagione di altissimo livello. C'è quasi un senso di incompiutezza, anche se con 30 punti a disposizione non è il momento della resa e anche le parole di Sarri sulla superiorità della Juventus vanno interpretate e non solo lette.

Il dato oggettivo è che, così come dopo il ko interno contro i bianconeri e altre cinque volte dal 2015 a oggi, dopo una sconfitta è arrivato un altro stop. E' vero che l'Inter è avversario che contro le grandi si esalta, ma visto il momento decisivo era lecito attendersi una reazione diversa e, invece, la sensazione lasciata è quella dell'incapacità di cambiare passo. C'è tempo per rimediare, ma adesso serve davvero quasi un miracolo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Spettatori Serie A 2017-2018: i numeri di tutte le squadre

La classifica, aggiornata a ogni turno di campionato, delle presenze allo stadio: la media nazionale, le statistiche club per club, il load factor o indice di riempimento

Campionato di Serie A 2017-2018: la guida completa

La corsa allo scudetto che è della Juventus: calciomercato, squadre partecipanti, calendario, date, orari, gironi e tv della stagione del calcio

Commenti