Calcio

Ibrahimovic e il ritorno al Milan: tutte le squadre della sua carriera

Il calciomercato regala la suggestione di Zlatan di nuovo rossonero. Tutti i passaggi di maglia dello svedese

ibrahimovic calciomercato milan squadre carriera

Giovanni Capuano

-

Anche a 37 anni compiuti, Zlatan Ibrahimovic contninua a essere uno dei nomi che infiamma il calciomercato italiano ed europeo. L'avventura americata ai Los Angeles Galaxy è agli sgoccioli per lo svedese che sogna il ritorno in Italia. Dove? Al Milan, la squadra con cui ha già giocato per due stagioni dal 2010 al 2012 senza conquistare lo scudetto ma lasciandola con un senso d'appartenenza mai provato per nessun'altra maglia indossata.

Non è un mistero che l'addio a Milano e al Milan nell'estate 2012 sia stato vissuto da Ibrahimovic come uno choc, un tradimento da parte di Adriano Galliani che lo cedette al Psg insieme a Thiago Silva dopo avergli garantito che sarebbe rimasto. Erano i mesi della scelta di Berlusconi e della Fininvest di allenatare la pressione sul calcio nella consapevolezza della difficoltà di rimanere al vertice senza investimenti da favola.

Nella testa di Ibra ora il cerchio si può chiudere. Il Milan ha bisogno di un aiuto per tornare nel giardino prezioso della Champions League, dal quale manca ormai da cinque stagioni, e l'attaccante sogna di rimettere piede nel calcio europeo. Una comunione di interessi con obiettivo il mercato di gennaio.

 

I numeri di Ibrahimovic con il Milan

Zlatan Ibrahimovic ha indossato 85 volte la maglia rossonera segnando 56 gol. La sua stagione più proficua è stata certamente la seconda (2011-2012) quando ha sfiorato il bis dello scudetto nel campionato della prima affermazione della Juventus di Antonio Conte che avrebbe poi aperto il ciclo vincente.

Complessivamente Zlatan ha realizzato 42 reti in 61 partite di Serie A in maglia Milan. Un bottino notevole (0,68 a gara) cui ha aggiunto 9 perle in Champions League (16 partite) e una marcatura nella Supercoppa italiana conquistata a Pechino nel derby contro l'Inter dell'agosto 2011.

La Supercoppa e lo scudetto 2011 sono i due trofei rossoneri dello sterminato palmarès del campione svedese che ha conquistato in tutto 31 titoli nazionali e internazionali senza, però, mai riuscire ad alzare al cielo la Champions League, il grande cruccio di una carriera altrimenti straordinaria.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Calciomercato: tutti i giocatori in scadenza di contratto nel 2019

De Rossi, De Gea, Martial, Fabregas, Ribery, Rabiot, Di Maria e tanti altri: da febbraio liberi di firmare a parametro zero

Il calciomercato è finito: il tabellone degli affari conclusi

Si è conclusa la sessione estiva 2018: scopri tutti i trasferimenti ufficiali della Serie A 2018/2019

Calciomercato chiuso: la riscossa della Serie A e chi ha speso di più

Club italiani oltre il miliardo di euro (solo la Premier ha fatto di più). Juventus, boom di investimenti. La sparizione del mercato cinese

Commenti