Calcio

Garcia-Allegri, due giornate di squalifica a una

Il tecnico della Roma fermato per aver tentato di colpire uno steward, il collega della Juve per insulti all'arbitro. Tre turni per Perotti del Genoa

Calcio: Garcia "Allegri? Sue parole non aumentano pressione"

Dario Pelizzari

-

Il giudice sportivo della Lega di Serie A, Gianpaolo Tosel, ha sanzionato con due giornate di stop il tecnico della Roma, Rudi Garcia, per aver tentato di colpire con uno schiaffo il coordinatore degli steward in servizio allo stadio Luigi Ferraris al termine della travagliatissima gara di domenica scorsa con il Genoa. Nel comunicato ufficiale, Tosel parla di "condotta aggressiva e intimidatoria". Ma non è finita qui. Sì, perché lo steward ha dichiarato al giudice sportivo di essere stato strattonato poco dopo da un "signore con addosso la tuta della Roma a me ignoto", che gli avrebbe recapitato "uno sputo che colpiva me stesso all'altezza del viso". I collaboratori della Procura federale avrebbero chiesto alla società giallorossa di esibire i documenti di riconoscimento per procedere al riconoscimento del colpevole, ma pare che la Roma abbia respinto la richiesta "per ordine del direttore generale della Roma", vale a dire Mauro Baldissoni. La replica della giustizia sportiva non si è fatta attendere: Tosel ha inflitto 20mila euro di multa al club capitolino per aver rifiutato di collaborare. Nel calderone giallorosso, è finito pure José Holebas, che è stato squalificato per un turno per "aver rivolto platealmente al pubblico un gesto provocatorio e insultante".

Se Roma piange, Genova (sponda rossoblù) non ride. Il giudice sportivo ha infatti fermato per tre turni il centrocampista del Grifone, Diego Perotti, per aver colpito il collega giallorosso Holebas. Spiega il comunicato della Lega Calcio: "le immagini televisive documentano che il calciatore genoano, nell'affollata area di rigore avversaria, mentre il pallone veniva calciato al di fuori dell'area stessa, con un repentino movimento della gamba sinistra colpiva da tergo con un calcio alla coscia destra del calciatore giallorosso, che si accasciava dolorante al suolo". Dove non arriva l'occhio dell'arbitro, arriva quello della telecamera: è la "prova televisiva". Per chiudere in bellezza (si fa per dire) va segnalata l'ammenda di 30mila euro inflitta al Genoa "per la condotta violenta dei propri sostenitori", che al termine della gara avrebbero lanciato sul terreno di gioco oggetti di varia natura all'indirizzo dei calciatori della Roma.

Perotti come Botta. Anche il giocatore del Chievo dovrà scontare tre turni di stop. La sua responsabilità? "Comportamento scorretto nei confronti di un avversario (prima sanzione): per avere, al 27' del secondo tempo, all'atto dell'ammonizione, rivolto all'arbitro un'espressione ingiuriosa che reiterava, dopo la consequenziale espulsione, rivolgendosi al quarto ufficiale". Ce n'è anche per la Juve. Il tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri, è stato squalificato per una gara "per avere, al termine della partita, uscendo dal recinto di gioco, rivolto agli ufficiali di gara un'espressione insultante". Ammonito con diffida, per ragioni molto simili, anche il dirigente del club torinese, Fabio Paratici.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Thierry Henry annuncia il ritiro: "Spero di avervi fatto divertire"

La leggenda dell'Arsenal appende le scarpe al chiodo. Diventerà un commentatore tv per Sky Sports Inghilterra

Retata anti-ultras in Spagna: in carcere 30 tifosi dell'Atletico Madrid

Vasta operazione di Polizia nell'inchiesta per la morte di Jimmy durante gli scontri prima della sfida contro il Deportivo la Coruna

Napoli, non solo Gabbiadini: assalto a Strinic

Dopo l'attaccante della Sampdoria è in arrivo alla corte di De Laurentiis anche il terzino della Nazionale croata

Commenti