Calcio

La sfida della Fifa: in Cina la prima coppa del mondo per club

Infantino contro l'Eca e i club europei. Nasce il mondiale per società, si gioca in estate ogni quattro anni

gianni infantino fifa

Giovanni Capuano

-

La Fifa lancia la sua sfida ai club europei e vara la riforma della Coppa del mondo per club, appuntamento quadriennale che sostituisce quella che fu l'Intercontinentale e anticipa i tempi del nuovo calendario internazionale scontentando, almeno a livello ufficiale, le società top del Vecchio Continente e aprendo un fronte di scontro ad altissimo livello.

Shanghai e la Cina sono la prima sede per l'edizione del 2021, quella di apertura. Un annuncio che il presidente Gianni Infantino ha fatto per mettere un punto e determinare la svolta. Tutti in Cina per un nuovo format da 24 squadre, ancora da disegnare.

Nel progetto della Fifa parteciperanno 24 club: 8 europei, 6 dal Sud America e gli altri 10 suddivisi tra Asia, Africa, Oceania e Nord e Centro America. Scelti come? Saranno le diverse confederazioni a determinare i criteri d'accesso che nel caso della Uefa potrebbero tenere dentro le vincenti della Champions League nel quadriennio, le finaliste o in alternativa chi conquista l'Europa League. 

Si giocherà d'estate, tra giugno e luglio. Un modo per non intercettare i calendari dei campionati nazionali e delle coppe europee, sostituendo a livello numerico le date Fifa destinate alla Confederations Cup (che sparisce). Basterà per ottenere il via libera dell'Eca (associazione del top club)?

© Riproduzione Riservata

Commenti