Calcio

Chelsea, mercato vietato dalla Fifa. Ecco cosa succede con Higuain

Il club inglese condannato per il trasferimento di minorenni: niente tesseramenti per due sessioni. Il caso del prestito dalla Juventus

chelsea mercato vietato fifa higuain juventus

Giovanni Capuano

-

La Fifa ha bloccato il mercato del Chelsea per le prossime due sessioni consecutive a causa della violazione delle norme sul trasferimento di giocatori di meno di 18 anni. Una stangata contro la quale il club inglese ha annunciato ricorso e che rischia di condizionare pesantemente le strategie fino al 2020, congelando l'attuale situazione della rosa di Sarri (fino a quando ci sarà lui) con in più l'uscita molto probabile di Hazard in direzione Real Madrid.

Il processo ha analizzato 92 trasferimenti di calciatori under 18 di cui 63 regolari e 29, invece, giudicati al di fuori della normativa che regola il calciomercato a livello mondiale. Il Chelsea è stato condannato anche al pagamento di una multa da 530mila euro cui si aggiungono altri 450mila per la Football Association inglese.

Non si tratta di un fulmine a ciel sereno e nemmeno di una prima volta assoluta, visto che anche Barcellona e Atletico Madrid sono passati da questa situazione. Abramovich e i suoi dirigenti si erano portati avanti a gennaio acquistando Pulisic per 64 milioni di euro (ma doveva arrivare in estate dal Borussia Dortmund) e Higuain in prestito dalla Juventus.

E proprio la situazione del Pipita interessa il club bianconero. Cosa succede adesso? Il Chelsea potrà riscattarlo in caso di volontà? Oppure sarà bloccato dal bando Fifa? Ricordiamo che il prestito è senza diritto o vincolo alcuno, scade il 30 giugno 2019 e che Higuain ha ancora un contratto che lo lega alla Juventus fino al 2021.

Panorama prova a rispondere alla domanda facendosi aiutare da Angelo Cascella, esperto di diritto sportivo. Ecco come impatterà la vicenda del Chelsea sul futuro di Higuain e sul mercato della Juventus.

"Bisogna fare una premessa doverosa: il club colpito da provvedimento può fare appello (ndr già annunciato dal Chelsea) all'organo di grado superiore della Fifa e successivamente al Tas di Losanna. In questo passaggio può anche chiedere e ottenere di sospendere il proveddimento impugnato in attesa del lodo del Tas"

I tesserati che sono già tesserati con un club oggetto di 'squalifica' da parte della Fifa sono fuori dal bando di mercato della Fifa?

"A mio avviso la sanzione non impedisce il riscatto. Il bando vieta nuovi tesseramenti, ma i calciatori che in questa stagione sono già tesserati da una società non ricadrebbero sotto questa fattispecie"

Quindi se un club esercita la facoltà di prolungare un prestito o di riscattare definitivamente il calciatore in questione potrebbe farlo?

"Ritengo che si possa fare a patto di non lasciar scadere il termine del 30 giugno e con esso la fine del prestito, perché altrimenti il giocatore tornerebbe al club di proprietà con il quale è originariamente tesserato a titolo definito. A quel punto, per riprenderlo, la società dovrebbe fare un nuovo tesseramento che rientrerebbe nell'attuale divieto".

tas losanna come funziona appello milan uefa regole

Angelo Cascella – Credits: courtesy Angelo Cascella

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Affare Higuain-Piatek-Milan-Chelsea: le pagelle dei protagonisti

I voti a chi ha alimentato la trattativa più calda del calciomercato di gennaio. Con un bocciato (il Pipita) e un trionfatore (Preziosi)

Supercoppa, Higuain risponde ai giornalisti sul Chelsea: 'Cercate casino?' | video

Higuain, addio Milan: tutti i numeri del flop

Doveva trascinare i rossoneri in Champions League, se ne va a metà stagione. Ogni suo gol è costato ad Elliott e Leonardo 2,2 milioni di euro

Commenti