Bologna made in Usa: si punta su Fenucci e Corvino
ANSA/DANIELE MASCOLO
Bologna made in Usa: si punta su Fenucci e Corvino
Sport

Bologna made in Usa: si punta su Fenucci e Corvino

Già insieme nel Lecce, i due esperti dirigenti sono i nomi chiamati dalla nuova proprietà americana a inaugurare il nuovo corso sotto le Torri

Il Bologna diventa il secondo club italiano a stelle e strisce dopo la Roma. Fautore di tale operazione, come per i giallorossi, l'avvocato americano Joe Tacopina.

Il club felsinero passa nelle sue mani e in quelle del patron del Montreal Impact Saputo. Un nuovo corso che si appresta a prendere vita e rivoluzionerà l'apparato dirigenziale della formazione rossoblù.

Non ritornerà come direttore generale Luca Baraldi, legato al tandem Zanetti-Morandi e dunque escluso dal nuovo corso bolognese. In arrivo come amministratore delegato c'è Claudio Fenucci, attuale dirigente della Roma ma che considera concluso il suo ciclo in giallorosso. In estate era stato a un passo dal Milan prima che la rivoluzione societaria progettata da Barbara Berlusconi naufragasse al cospetto della riconferma sulla torre di controllo di Adriano Galliani.

Fenucci come direttore sportivo intende puntare su Pantaleo Corvino. I due hanno lavorato insieme ai tempi del Lecce e l'esperto uomo-mercato è considerato il talent-scout ideale per costruire una formazione in grado di ritronare in Serie A e imporsi nel panorama della massima serie come un outsider del torneo, valorizzando talenti emergenti sulla falsa riga di quanto fatto a Firenze da Corvino con i vari Jovetic, Cerci, Mutu e Toni negli scorsi anni.


Ti potrebbe piacere anche

I più letti