Basket

La storia di Lamar Odom: dal titolo Nba al coma dopo il cocktail di droghe

La parabola discendente dell'ex campione dei Lakers dopo i successi e la depressione in seguito alla rottura con la Kardashian

Odom

Teobaldo Semoli

-

In un letto di ospedale del Sunrise Hospital di Las Vegas Lamar Odom sta lottando – gli ultimi bollettini medici parlano di condizioni ancora “critiche” – contro la morte dopo il cocktail di alcol e droghe dello scorso 14 ottobre, quando è stato trovato incosciente in un bordello (il “Love Ranch di Crystal”) in Nevada.

EX CAMPIONE E pensare che fino a pochi anni fa (almeno fino al 2010) l’ex Lakers era uno dei giocatori più dominanti dell’intera Nba, il “collante” perfetto della squadra che con Bryant e Gasol aveva conquistato due titoli consecutivi, battendo prima Orlando e poi Boston in finale, con un basket a dir poco stellare. Da allora però la vita di Lamar, fidanzatosi nel 2009 con la “showgirl” Khloé Kardashian (sorella più piccola del trio diventato famoso grazie ai reality e a svariate comparsate televisive), è letteralmente e velocemente precipitata, fino ai fatti di cronaca di questi giorni..

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nba: la classifica (alla rovescia) della Preseason 2015

Con i Knicks in testa, più Cleveland e San Antonio ultime a est e ovest, la pre-stagione sembra ribaltare i valori in campo..

De Rossi, Florenzi, Nainggolan e Manolas si sfidano nella NBA #HalfCourt Challenge

Commenti