2015 Bullitt GC32 Racing Tour
Altri sport

A Civitavecchia super-catamarani in regata

In programma dal 27 al 30 agosto la tappa italiana del Trofeo internazionale Great Cup 32, con multiscafi che volano fino a 70 km/h

Parte a Civitavecchia il Trofeo Great Cup 32, con i catamarani che sfruttano le tecnologie della Coppa America: dal 27 al 30 agosto, il Terminal del gusto di Campagna amica Coldiretti per quattro giorni diventerà il punto di osservazione privilegiato per appassionati e curiosi.

Patrocinato dal Coni e dalla Regione Lazio, l’evento è la penultima tappa del tour europeo e vedrà otto team in gara (Alinghi, Armin Strom, Spindrift racing, Sultanate of Oman, Team Argo, Team Engie, Team Spax solution e Team ZouLou), pronti ad affrontarsi volando sull’acqua per assicurarsi la vittoria finale.

 

La Great Cup nasce ad Amsterdam nel 2012 dove per la prima volta vengono sviluppati catamarani di classe GC32: una lunghezza di 12 metri per una larghezza di 6 metri, a vela rigida e con foil, che permettono alle imbarcazioni di navigare dagli 8 nodi (14 km/h) ai 30 nodi (55 km/h). La velocità massima mai raggiunta in gara ha toccato il picco di 37,9 nodi (72 km/h).

Questa classe di catamarani oggi è presente in 5 paesi e sta riscuotendo un successo clamoroso e crescente grazie al fatto che è l’unica regata nella quale vengono utilizzate tecnologie ed equipaggi (di 5 persone) provenienti dalla Coppa America.

Il Campo di regata sul porto di Civitavecchia sarà un quadrato con un lato di 1,2 miglia marine, corrispondenti a circa 2,2 km, per un'ampiezza di circa 5 km². L’inizio delle regate è fissato ogni giorno alle 11.30 fino alle 17.00, vento permettendo.

La modalità di gara sarà la Fleet Race, ovvero tutti contro tutti in un’unica batteria. Ogni 20 minuti partirà una nuova regata, per un totale di 8 gare al giorno, che determineranno i punti per la classifica generale.

© Riproduzione Riservata

Commenti