6a Serie A: Bonucci da sogno, Rocchi da incubo
Getty Images
6a Serie A: Bonucci da sogno, Rocchi da incubo
Sport

6a Serie A: Bonucci da sogno, Rocchi da incubo

Il difensore bianconero decide la sfida di Torino ma è l'arbitro il vero protagonista (in negativo): ecco i 5 migliori e peggiori in campo del turno

La rissa nel finale di Juventus - Roma tra Manolas e Morata, entrambi espulsi dall'arbitro Rocchi Getty Images

La Juventus si aggiudica lo scontro diretto con la Roma in una partita segnata dalle polemiche per tre rigori dubbi assegnati (due realizzati da Tevez e uno da Totti). A risolvere il match ci pensa però Alessandro Bonucci con un sinistro che lo proietta tra i migliori in campo della sesta giornata. Cucchiaio di legno invece all'arbitro dell'incontro, Gianluca Rocchi, reo di aver assegnato tre rigori che lasciano perplessi (soprattutto il primo) e di aver sorvolato su episodi più evidenti (come ad esempio l'unico penalty che sembrava esserci, quello su Marchisio). Tra i peggiori della giornata impossibile non citare Walter Mazzarri e la sua Inter alla totale deriva. Chi sono i 5 top e i 5 flop? Per scoprirlo continuate a cliccare...

Top 5: Alessandro Bonucci (Juventus)

Nel post partita imperversano le polemiche ma a spezzarle (o alimentarle?) c'è il centrale bianconero che festeggia un gol che vale una stagione. "Ancora una volta abbiamo dimostrato di essere la squadra più forte". Tra i migliori in campo in una partita difficile soffre non poco contro la velocità degli attaccanti giallorossi ma quando il pareggio sembra ormai scritto tira fuori dal cilindro un gran tiro che non dà scampo a Skorupsky e fa esplodere lo Juventus Stadium.

Top 5: Keita (Roma)

Tra mille polemiche i giallorossi tornano a casa con zero punti ma tante certezze. Tra queste c'è sicuramente la prestazione dell'ex Barcellona, a dir poco perfetto in mezzo al campo al posto di Daniele De Rossi. Keita offre quello che vuole Rudi Garcia in fase d'interdizione ma riesce anche a proporsi in avanti dando i tempi di gioco a tutta la squadra. In pochi mesi dal suo arrivo in Italia è già diventato una pedina fondamentale per il gioco della Roma confermandosi uno degli acquisti più azzeccati dell'estate. 

Top 5: Lorenzo Insigne (Napoli)

Un gol che sa di liberazione da un incubo che a lunghi tratti della partita contro il Torino lo ha tormentato. Il fantasista azzurro sbaglia due gol clamorosi davanti a Gillet e il pubblico di casa pensa ad una nuova giornata no. Nella ripresa però arriva la rete liberatoria, meritata e atipica, un colpo di testa che proietta il Napoli verso la rimonta. Dopo diverse partite tra i flop giusto premiare la caparbietà dell'esterno di Benitez che sta facendo di tutto per riconquistare i suoi tifosi. Certo che un minimo di precisione in più sottoporta...

Top 5: Maurizio Sarri (Empoli)

Per due volte lo stadio di Empoli gli tributa una standig ovation. E' lui il vero top player della matricola toscana, una squadra che gioca sapendo di non aver niente da perdere e proponendo un gioco offensivo e divertente. Per il tecnico è anche la prima vittoria in serie A, tre punti per inseguire una salvezza che ad oggi sembra tutt'altro che impossibile.

Top 5: Antonio Candreva (Lazio)

Migliore in campo nella partita contro il Sassuolo riesce ad impreziosire con un gol una prova di sostanza e carattere che lo conferma come indispensabile per lo scacchiere di Pioli. Difende, corre a tutto campo, salta l'uomo e sforna tantissimi cross. Suo l'assist per il quarto gol in serie A di Djordjevic, è già in forma nazionale. 

Flop 5: Walter Mazzarri (Inter)

Dopo il crollo casalingo contro l'Inter e l'impegno infrasettimanale d'Europa League contro gli azeri del Qarabag i nerazzurri crollano nuovamente in campionato. La sconfitta per 3-0 a Firenze è senza appello e adesso Mazzarri rischia fortemente la panchina. Giocatori in debito d'ossigeno superati e saltati come birilli dagli avanti viola. In Toscana la formazione di Thohir offre una prova imbarazzante che getta pesanti ombre sul futuro di un progetto che fatica a decollare e rischia di imporre scelte obbligate. Luciano Spalletti è già in pre allarme...

Flop 5: Gianluca Rocchi (Arbitro di Juventus - Roma)

L'arbitro toscano diventa suo malgrado il vero protagonista di Juventus - Roma. I tre rigori assegnati (2 alla Juventus e 1 alla Roma) lasciano forti dubbi mentre sembra invece più netto l'unico non concordato, quello su Marchisio. L'espulsione di Garcia e la rissa tra Manolas e Morata sembrano poi la diretta conseguenza di una direzione di gara sfuggita di mano sin da subito. 

Flop 5: Fernando Torres (Milan)

L'attaccante spagnolo fatica sempre più e dopo sei giornate le teorie di chi lo dà per finito (già da tre anni) iniziano a far storcere il naso ai milanisti. Incapace di pungere, svogliato e in ritardo di condizione El Nino non riesce a far male e quando El Sharaawy prende il suo posto si capisce come il Faraone abbia già un altro passo rispetto all'ex Chelsea. Difficile essere ottimisti di fronte a certe prestazioni, l'inesorabile parabola calante sembra ormai inarrestabile...

Flop 5: Paulo Dybala (Palermo)

Zamparini conferma per l'ennesima volta il tecnico Iachini ma la sconfitta contro l'Empoli pesa non poco, soprattutto alla luca degli scontri diretti per restare in serie A. In attacco i rosanero sono poca cosa e l'argentino si perde dopo l'avvio promettente nei primi match. Mai pericoloso e troppo lezioso, con anche Belotti in giornata no diventa difficile pensare sia possibile realizzare i progetti del patron siciliano che solo una settimana fa puntava in alto: "siamo da sesto posto". Così non sembra...

Flop 5: Alessandro Lucarelli (Parma)

Dopo l'erroraccio di Udine il capitano dei ducali è protagonista di un altro errore decisivo. Lascia via libera a Matri al 93' per il gol che zavorra il Parma a quota 3 punti sul fondo della classifica. Dopo l'ottima scorsa annata questo campionato è iniziato nel peggiore dei modi, l'assenza di Biabiany si sente e Donadoni sa di dover correre ai ripari per non rischiare di invischiarsi in una complicata lotta salvezza. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti