29° giornata - Inter, manca un rigore. A Catania è una guerra
29° giornata - Inter, manca un rigore. A Catania è una guerra
Sport

29° giornata - Inter, manca un rigore. A Catania è una guerra

Ranocchia a terra in area: per le moviole ci stava il penalty. Damato si perde nella rissa del Massimino (e penalizza la Juve). Giusto annullare il gol della Lazio - Tutti i rigori della A

In campo quasi nessuno se n'era accorto e, invece, le moviole hanno pescato un errore di Giacomelli che tornava a San Siro dopo un anno (polemiche per un rigore negato a Ranocchia) e penalizza l'Inter non concedendo un penalty sullo 0-0 per una trattenuta sempre su Ranocchia che in campo europeo sarebbe rigore senza discussioni. In Italia no, ma il giudizio è pressoché unanime.

A Catania va in scena una gara su toni agonistici esasperati e Damato si perde graziando Bergessio, che doveva essere espulso prima di quando avviene, e penalizzando la Juve in occasione di un gol di Bonucci annullato per motivi che non trovano riscontro nella realtà. Penalizzato anche il Genoa, perché la punizione da cui nasce il pareggio del Parma nasce da un contatto tra Marchese e Amauri che i moviolisti non giudicano da fallo. Sbaglia Tommasi.

Nessun errore, invece, nella scelta di annullare il gol di testa di Novaretti in Lazio-Milan perché la posizione di fuorigioco di Biava va considerata attiva e non passiva. Ok anche l'espulsione di Ghoulam da parte di Tagliavento: i tifosi del Napoli protestano, ma il francese stende Bakic che va verso la porta con chiara occasione da rete.

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

 

I più letti