People

Angelina Jolie e Brad Pitt: la tribù si allarga

La coppia sarebbe in procinto di adottare il settimo figlio, si tratterebbe di un bimbo siriano

IRAQ-UN-UNREST-DISPLACED

Barbara Massaro

-

E' stato con lei tutto il giorno e quando l'ha lasciato solo ha provato un dolore immenso: per questo Angelina Jolie avrebbe deciso, con il marito e compagno di vita Brad Pitt, di adottare Moussa, un bambino siriano di due anni che vive nel campo profughi di Altinozu in Turchia.

Angelina avrebbe conosciuto il piccolo durante uno dei suoi viaggi umanitari in veste di ambasciatore UNHCR e ne sarebbe rimasta folgorata.

Oltre ad aver ascoltato la sua storia Ange avrebbe trascorso l'intera giornata con lui che non smetteva di starle in braccio. Un amore a prima visto che si starebbe trasformando in adozione lampo con il piccolo Moussa che potrebbe presto aggiungersi alla tribù dei Bradgelina.


US actress Angelina Jolie (2R), accompan

4. Angelina con la sua piccola tribù nel 2010 – Credits: Gettyimages

Dopo Maddox, nato in Cambogia ed adottato nel 2002; Zahara, adottata nel 2005 quando aveva solo sei mesi; Shiloh, prima figlia naturale della coppia nata nel 2006;  Pax-Thien, nato in Vietnam ed adottato nel 2007 quando aveva tre anni e mezzo ed i gemelli Vivienne e Knox nati nel 2008 adesso arriverebbe Moussa.

La domanda, secondo i media d'oltreoceano, sarebbe già stata inoltrata e la coppia più generosa di Hollywood non vedrebbe l'ora di allargare ulteriormente la famiglia.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Angelina Jolie e le altre belle... Da morire

Quando l'eccessiva magrezza strappa via la bellezza e rischia di trasformarsi in un problema per la salute

Angelina Jolie incontra Papa Francesco per Unbroken

La diva in Vaticano per il suo film su Louis Zamperini, un grande esempio di forza e perdono

Unbroken di Angelina Jolie: 5 cose da sapere

"Se resisti puoi farcela" è il motto del film da regista della diva, che porta al cinema la vita di Louis Zamperini (o meglio, una sua parte)

Angelina Jolie: primo centro europeo contro la violenza sulle donne in guerra

Continua a crescere l'impegno dell'attrice per cause umanitarie, beneficenza ed iniziative di solidarietà e in tanti, come lei, ad Hollywood si danno da fare

Commenti