San Valentino, la cena più "salata" al mondo

Otto portate per trascorrere la cena più romantica (e salata) dell'anno: sono quelle pensate dallo chef stellato Adam Simmonds - La lingerie che seduce

Nella foto lo chef Adam Simmonds e il menù ideato per la più costosa cena di San Valentino della storia, da 73 mila euro – Credits: VeryFirtTo.com

Eleonora Lorusso

-

Se quello che si cerca è una cena indimenticabile, allora quella proposta dallo chef stellato Adam Simmonds è proprio quella giusta: sarà indimenticabile, anche per il portafoglio. Per trascorrere la festa degli ainnamorati, infatti, vengono proposte otto portate, che comprendono fois gras, anguilla affumicata, ma anche caviale bianco, che da solo "vale" la bellezza di 3.000 sterline, ovvero circa 3.600 euro. Che dire poi delle ostriche, accompagnate da perle autentiche, il cui costo oscilla tra le 2.000 e le 6.000 sterline (dai 2.400 ai 7.200 euro).

In una cena romantica che si rispetti non può poi mancare il pesce, sia nel primo piatto che nel secondo: Simmonds, censito nella prestigiosissima guida Michelin del 2006, ha pensato ad un risotto coi gamberi, servito anche con zafferano e foglie d'argento, e tonno rosso. Una scelta - quest'ultima - molto criticata, dal momento che si tratta di un pesce a rischio estinzione. Per terminare, lo chef ha pensato invece ad un dolce a base di vaniglia, cioccolato e gelato, naturalmente "griffato" anche lui, Kopi Luwak. Non senza, però, essere passati da tartufi del valore di 1.000 sterline a portata (circa 1.200 euro).  

Di sicuro una cena del genere non se la possono permette in molti, visto che il conto finale si "ferma" (si fa per dire) a 61 mila sterline, ovvero circa 73 mila euro. A far lievitare il prezzo, infatti, concorrono infatti una bottiglia di vino La Romanee - Conti (da 17 mila sterline) e una magnum Salon Blanc de Blanc del 1976, che da sola costa circa 3.000 sterline. Dal momento che ogni dettaglio, in una simile occasione, può far la differenza, ecco che la tavola per i novelli innamorati sarà decorata con petali di rosa, mentre a creare la giusta atmosfera ci penseranno 50 candele profumate e musica classica in sottofondo.

Il tocco in più, poi, sarà dato dai versi cantati appositamente da un poeta, che lascerà il posto, a fine cena, a dieci colombe bianche liberate in volo. Insomma, la cena di San Valentino di Simmonds (ma soprattutto il suo costo) hanno già fatto il giro del mondo ben prima del fatidico 14 febbraio, rimbalzando dai tabloid della Gran Bretagna agli Stati Uniti, dopo che il sito di lusso VeryFirstTo.com l'ha rilanciata. Proprio oltreoceano la Cbs ha fatto notare come il prezzo della cena sia doppio rispetto al guadagno medio di un cittadino americano (99 mila dollari contro i 53 mila di reddito medio annuale) e dove solo il 54% della popolazione si prepara a festeggiare mangiando fuori casa, contro il 60% dello scorso anno censito dalla National Retail Federation.

© Riproduzione Riservata

Commenti