L'uomo con la barba non piace più

L'ultima tendenza in fatto di look maschile sta tramontando, colpa della genetica - 5 motivi per dire sì alla barba -

– Credits: Thinkstock

Barbara Pepi

-

Perchè "i diamanti sono i migliori amici delle ragazze" come cinguettava Marilyn Monroe mezzo secolo fa? Perchè sono pochi, preziosi e rari. Le donne si sa, sono volubili come la luna e e altalenanti come le maree e dopo aver tessuto per almeno cinque anni le lodi degli uomini con la barba ora si sono stancate e i poveri maschi compiacenti si danno guerra a colpi di lamette per far sparire ogni traccia di peluria dal viso.

La responsabilità del cambio repentino negli umori delle signore, secondo alcuni ricercatori australiani dell'University of South Wales autori di uno studio pubblicato sul "Royal Society Journal Biology Letters" andrebbe proprio ricercata del boom di mustacchi, pizzetti, barbe irsute di ogni fattezza e lunghezza: dagli hipster agli attori di Hollywood, dai calciatori ai vicini di casa, i maschi, se volevano dirsi cool, dovevano avere il viso peloso e tale abbondanza ha saturato il mercato dando luogo alla controtendenza del viso liscio come quello di un bebè.

Succede sempre: quanto l'offerta è tanta scende la richiesta."Le barbe in questi anni sono tornate a moltiplicarsi  - ha spiegato alla Bbc Rob Brooks, uno dei ricercatori dello studio - così abbiamo cercato di capire quale fosse il fenomeno a guidare questa tendenza. Abbiamo però scoperto che più aumentano gli uomini diventano barbuti, più il loro fascino diminuisce". Per arrivare a questa conclusione i ricercatori australiani hanno invitato 1.435 donne e 213 uomini a dare un voto a immagini maschili con quattro diversi tipi e gradazioni di barba ed è emerso che il fascino andava crescendo con la rarità della peluria.

E' un po' il motivo per il quale i popoli mediterranei impazziscono per le bionde, mentre in Danimarca e Norvegia le forme e i colori latini sono considerati di grande prestigio. E' l'istinto dell'essere umano a scegliere le rarità come forme supreme di arte in ogni tempo e dimensione: pelose o meno che siano.  

© Riproduzione Riservata

Commenti