Life

Il galateo 2.0

Ecco cosa non fare a tavola e in presenza di altri per non incappare in #cafonate

Female office worker making a face while sitting at their desk

Eleonora Lorusso

-

Sia chiaro: non siamo più ai tempi di Giovanni Della Casa e del suo Il Galateo overo de' costumi: dal 1500 - anno in cui fu scritto il manuale delle buone maniere dell'autore italiano - ne è passata di acqua di acqua sotto i ponti. La società, i costumi, il progresso hanno reso inattuali quelle regole di buona educazione, ma il rischio di risultare "cafoni" è quanto mai attuale. Anche (e forse soprattutto) nell'era 2.0 sono in molti ad aver dimenticato, ad esempio, che non si mastica a bocca aperta. Se mettere i piedi sulla tavola forse sembra un "consiglio" superfluo, ecco che informarsi su chi siano gli invitati ad una cena, prima che questa abbia inizio, è un "vizietto" comune ancora a molti, almeno quanto quello di origliare dietro le porte o aprire la corrispondenza (o email, sms, chat, ecc) altrui.

Nasce proprio dal constatare quanta maleducazione ci sia ancora in giro un libro, Keep Calm e Smetti di fare il cafone, firmato da una misteriosa Miss Caterina, che ha elencato una serie di #cafonate da evitare come la peste, perché un po' di "anima cafona" si nasconde in ciascuno di noi.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Stefania Rocca: il galateo per donne moderne (secondo me)

Parla la protagonista di Una grande famiglia

Tornano i campi di rieducazione in Cina

Come durante la Rivoluzione culturale, gli artisti della tv di Stato saranno obbligati a visitare ogni tre mesi i campi, i villaggi agricoli e le miniere più remote del Paese

Commenti