Life

Il 30 giugno durerà un secondo in più

La mezzanotte a cavallo tra il 30 e il primo luglio arriverà in differita

Retro alarm clock

Barbara Massaro

-

Persino la Terra ha bisogno del suo tempo per darsi un'aggiustata e così, sebbene la rotazione intorno all'asse terrestre avvenga con precisione ogni 24 ore, non sempre il pianeta è puntuale e perde qualche millesimo di secondo ogni giorno.

Per questo circa ogni tre anni è necessario "inventarsi" un secondo in più per sincronizzare gli orologi atomici con l'effettiva rotazione della Terra.

Questa notte, così, dalle 23:59:59 non si passerà alle 00:00:00, ma ci sarà una special guess 23:59:60.

Un piccolo secondo che nessuno avvertirà ma che è necessario, a livello planetario, per sincronizzare gli orologi ed evitare il collasso. L'ultima volta che il "secondo magico" aveva fatto la sua comparsa sugli orologi di tutto il mondo era stato proprio tre anni fa. Questa notte, dunque, oltre a vedere Giove e Venere così vicini e così luminosi potrete anche tenere gli occhi puntati sugli orologi (digitali, s'intende) di casa per beccare il secondo ballerino.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google Earth, ecco come è cambiato il Pianeta Terra negli ultimi 40 anni

Da 40 anni un satellite della NASA scatta foto al nostro pianeta, Google ha utilizzato quelle immagini per illustrare alcune delle più grandi (e drammatiche) trasformazioni subite dal nostro pianeta

Commenti