iStockphoto
Società

India, in sei finiscono in ospedale per i troppi selfie

Il bisogno compulsivo di mettersi in posa davanti allo smartphone è una patologia e si chiama disordine dismorfico del corpo

Ormai è certo. Di selfie ci si può ammalare. E' successo in India dove sei persone sono finite in ospedale colpite da una patologia chiamata disordine dismorfico del corpo.

A quanto riporta il Mail Today i pazienti provavano un irrefrenabile desiderio di mettersi in posa davanti allo smartphone. Un disagio che ha avuto bisogno dell'intervento psichiatrico vista la gravità del fenomeno che ha colpito sei giovanissimi indiani incapaci di stare lontani dalla fotocamera dello smartphone.

A mettere in agitazione le vittime del cosiddetto selficidio sarebbero stati inesistenti difetti fisici che le persone vedevano nel proprio corpo immortalato dal cellulare.

Immagini distorte frutto di un disturbo compulsivo ossessivo che potrebbe essere più diffuso di quanto si potrebbe pensare. Secondo lo psichiatra Nand Kumar che lavora all'ospedale di Aiims in India "I pazienti sentivano il bisogno impellente di mettersi in posa davanti allo smartphone e avevano sviluppato una patologia conosciuta come disordine dismorfico del corpo che viene considerato un disordine compulsivo ossessivo".

L'Associazione psicologi Usa già da tempo ha sottolineato come i social network e, in particolare, le foto Instagram possono favorire lo sviluppo di patologie ossessive specie nelle donne.

Ti potrebbe piacere anche