Occhi verdi, labbra carnose, capelli neri e un fisico che sprizza testosterone da tutti i pori. Era questo Gabriel Garko nell'immaginario medio femminile. Almeno fino a ieri, fino a quando l'attore ha fatto il suo ingresso nello studio de L'Arena condotta da Massimo Giletti. In quel momento uno dei miti sexy italiani è crollato, sgretolato, vaporizzato in una nube di botox e silicone.

Il Tonio Fortebracci de L'onore e il rispetto ha ceduto il posto ad un uomo sulla quarantina dallo zigomo pericolosamente sporgente e dalle labbraa cuoricino gonfiate con la pompa della bicicletta.

La Rete si è scatenata e i tweet relativi al nuovo aspetto di Garko hanno tenuto banco per l'ntero pomeriggio. Tra ragazzine disperate e maligni commentatori c'è chi notava una strana somiglianza con l'ex storica, Eva Grimaldi, e chi si chiedeva se quel signore in tv non si sia mangiato l'autentico Gabriel Garko.

Su tutti i migliori sono coloro che si sono interrogatu su cosa spinga un uomo bello e di successo a non accettare il tempo che passa ricordando che invecchiare bene regala molto più fascino di una zampa di gallina piallata a colpi di lifting.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti