Socialness: «Aiutiamo le aziende a consolidarsi sul territorio»
Tino Bassu e Domenico Mancuso (Socialness)
Socialness: «Aiutiamo le aziende a consolidarsi sul territorio»

Socialness: «Aiutiamo le aziende a consolidarsi sul territorio»

Secondo i dati raccolti dal Report Digital 2020, promosso dall’agenzia internazionale We Are Social e dalla piattaforma di social media management Hootsuite, in Italia sono 35 milioni le persone presenti e attive sui canali social, dove trascorrono in media 1 ora e 57 minuti, un dato in aumento rispetto all’anno precedente che si era fermato ad 1 ora e 51 minuti. Socialness nasce così per aiutare le aziende a consolidare la loro presenza sul territorio attraverso una strategia di marketing da loro brevettata, come raccontano i due fondatori Tino Bassu e Domenico Mancuso.

Come nasce Socialness?

«Socialness nasce alla fine del 2016 dall’incontro di Tino Bassu e Domenico Mancuso. Tino Bassu assume il ruolo di CEO di Socialness e presidia le aree commerciali ed economico finanziarie dell’azienda in cui Domenico ha invece il ruolo di CTO ed è focalizzato sullo sviluppo dei prodotti e servizi di Socialness. Nel 2018 pubblicano il libro “Social Local Marketing” edito da Flaccovio Editore e a febbraio dello stesso anno Socialness viene inserita come agenzia indipendente nel programma Europeo Optimal Program».


Quanto è importante il Marketing oggi?

«Se genericamente possiamo affermare che da sempre il Marketing è fondamentale per ogni tipo di impresa, di certo questo assunto, oggi più che mai, è attuale per le imprese locali, soprattutto in chiave “digitale”. La corsa al rinnovamento tecnologico e alla trasformazione digitale di negozi di abbigliamento, agenzie immobiliari, palestre, assicurazioni, ristoranti, centri estetica, studi medici, deve farsi sempre più veloce. Affermare la propria presenza nel mondo del web, e puntare sulla promozione del messaggio al giusto target nelle vicinanze, in maniera programmata e continuativa non è semplice, ma è diventato ormai un imperativo. Il marketing digitale offre una serie di innegabili vantaggi, oggi sotto gli occhi di tutti, anche di coloro che gestiscono piccole aziende che puntano a fidelizzare i propri clienti, aumentando il valore di ogni nuovo singolo acquisto»


In che modo interagite con le aziende che non hanno ancora una presenza digitale?

«Per supportare le piccole imprese locali è necessario aiutarle a intercettare clienti portandoli dall’online all’offline, guidandole nel processo di digital transformation e impostando una metodologia di marketing digitale studiata appositamente per la loro specificità e il forte orientamento sul territorio. Il Sistema Socialness™ è un vero e proprio percorso annuale di Digital Transformation per la ricerca e gestione dei clienti per le aziende locali (inclusi franchising e catene). Fonda le sue radici in alcuni principi della Business Intelligence e la applica con tecniche di marketing a risposta diretta. Studiato e sviluppato dall’azienda su circa 700 clienti in Italia, seguiti negli ultimi 3 anni, aiuta le aziende a raggiungere più clienti con attività misurabili e a mantenerli e fidelizzarli nel tempo, grazie anche ad un CRM di marketing. Il CRM di marketing è necessario per tutte le imprese che mirano ad avere uno strumento fondamentale per tracciare l’esperienza utente ed allo stesso tempo una piattaforma innovativa per la gestione dei contatti e delle vendite. Tra gli obiettivi contenuti nel Sistema Socialness™ per aiutare gli imprenditori spiccano “l’aumento della clientela, l’aumento della frequenza di acquisto, l’aumento dello scontrino medio, l’aumento del life time value del cliente, l’aumento della notorietà locale del brand e l’ottenere il pieno controllo dei dati”».


Quali sono i Social Network più importanti da utilizzare oggi?

«Premettendo che ogni specifica azienda potrebbe avere esigenze particolari, possiamo affermare che Facebook e Instagram sia per profilo degli utenti che per tipo di contenuti che i Social veicolano, siano i più indicati per la promozione delle aziende locali, ma come si evince dai contenuti condivisi per rispondere alla domanda 2, a livello locale i clienti “non sono infiniti” e pertanto dopo una prima fase di promozione fatta per acquisire clienti nuovi, o effettuare un “ricambio di clienti” se l’azienda vuole riposizionarsi, è poi fondamentale lavorare sulla Retention, cercando gli aumenti di fatturato/utili con altre strategie di mktg che portano un cliente ad aumentare lo scontrino medio e la frequenza di acquisto».

Scalare i tre livelli di marketing per acquisire e fidelizzare i clienti

Ogni impresa locale si trova ad un livello di marketing differente che attesta il tipo di strategia che sta utilizzando per farsi conoscere e attrarre clienti.

Si parte dal Livello 0 o "marketing dell'attesa o della speranza", quando l'imprenditore attende nella speranza che accada qualcosa senza agire, sperando che i clienti arrivino senza alcuna strategia. Bisogna assolutamente uscire subito da questa condizione perché la competizione è troppo alta per rimanere in stallo.

Al livello 1 del marketing, invece arrivano quelle aziende che vanno in cerca di visibilità tramite la pubblicità tradizionale. Questa modalità fa divenire un'azienda visibile ma non spiega i motivi e quali i vantaggi specifici per chi decide di acquistare un prodotto e non consente neppure di tracciare dei risultati della promozione messa in atto.

Al secondo livello troviamo invece le aziende che iniziano a far lead generation per trovare nuovi clienti, che promette clienti infiniti, ma per chi opera a livello locale sono limitati e quindi non rappresenta la soluzione

L'unico modo per costruire un rapporto solido e consolidato con un cliente è raggiungere il livello 3 del marketing, che prevede un sistema in cui Visibilità, Lead Generation e Retention lavorano in sinergia.

Il cliente deve essere coltivato in modo che possa portare nuovamente frutto. Va insegnato all'imprenditore locale non solo come attirare nuovi clienti, ma anche come far poi aumentare al cliente fidelizzato lo scontrino medio e la frequenza di acquisto, facendolo tornare più spesso nel nostro esercizio commerciale.

Il processo di fidelizzazione dopo l'acquisto è indispensabile perché il cliente continui ad essere una risorsa per l'azienda. In poche parole è necessario costruire un rapporto con il cliente in ogni stadio della sua evoluzione.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti