Olycom
Panorama d’Italia 2016

Genova attraverso le pagine di 5 libri

Viaggio letterario nella città ligure, tra amori, ricordi e investigazioni nei caruggi

Genova è una città ad alto tasso letterario. Nel corso degli anni sono stati tanti gli scrittori che hanno dedicato i propri libri al capoluogo ligure, ambientandovi romanzi noir, storie d'amore e tributandogli anche omaggi fotografici.

La ballata dell'amore salato

La ballata dell'amore salato di Roberto Perrone (Mondadori 2009, 22 pagg 18 euro). È il 1990, Genova è livida e bellissima in questo romanzo dove Perrone racconta la storia di un padre vedovo e di un figlio, e di un amore finito diventato rancore. La città è protagonista, in un continuo vagare per le sue strade, accompagnati per mano da Girolamo: uomo ruvido, silenzioso, una vita trascorsa a pulire le caldaie delle navi ferme al porto, un figlio che vive a Milano e una passione per il calcio e per i derby della Lanterna.

Mi sono perso a Genova. Una guida

Mi sono perso a Genova. Una guida di Maurizio Maggiani (Feltrinelli 2007, 91 pagg, 19,50 euro) Un viaggio per immagini sul filo della memoria cittadina e personale, realizzato da un grande scrittore che dimostra di avere anche un originale occhio fotografico. Da Sampierdarena ai carrugi, dal porto alla collina, dalle storie dei camalli alla narrazione borghese, Maggiani rivive le atmosfere della sua città, rimanendo sempre in bilico tra la realtà delle strade e delle piazze e il ricordo dei luoghi che popolavano i suoi sogni da bambino.

La Genova di Bacci Pagano

La Genova di Bacci Pagano di Bruno Morchio (Il nuovo Melangolo, 2009, 170 pagg, 19 euro) Chi ha amato la saga di Bacci Pagano, investigatore privato nato dalla penna dello psicologo genovese doc Bruno Morchio non può certo perdersi questo compendio che -forte delle immagini di Gianni Ansaldo e Patrizia Traverso- ci mostra la Genova dei carrugi e del suo popolo di bottegai, immigrati, artigiani e delinquenti. Un viaggio metaforico che fa di Genova la Marsiglia italiana.

Genova la superba. Un appellativo appropriato

Genova la superba. Un appellativo appropriato di Mark Twain (Minerva Edizioni, 2015, 40 pagg, 5 euro) "Può darsi che in Europa vi siano donne più graziose, ma io ne dubito" scriveva nel  1867 lo scrittore americano, di passaggio a Genova. Città che trova difficile da capire, e non adatta agli sciocchi e ai superficiali: uno scrigno di tesori nascosti e di sontuosi palazzi. Riprendere in mano questi appunti di viaggio dell'autore di "Huckleberry Finn" può essere un buon modo per rivivere le atmosfere della Genova ottocentesca

Genova per noi, Zena cantautrice da Luigi Tenco a Roberto Ballerini

Genova per noi, Zena cantautrice da Luigi Tenco a Roberto Ballerini di Cinzia Comandè e Roberta Bellantuono (Arcana Editrice, pp. 240, 17,50 euro) Non poteva mancare, in questa carrellata di libri, la segnalazione di un saggio che analizza la storia della città "più musicale d'Italia". Da Luigi  Tenco a Gino Paoli, da Bruno Lauzi a Fabrizio De Andrè, sono tantissimi i protagonisti della musica che sono nati a Genova e spesso hanno dedicato a lei le loro canzoni più belle

Ti potrebbe piacere anche