Determinazione e attenzione al curriculum, le regole per trovare lavoro

Lottomatica ospita la seconda giornata di Hrc Group dedicata all'impiego nella tappa romana di Panorama d'Italia

Chiara Raiola

-
 

Mille domande, tanti dubbi e perplessità sul futuro. Anche la seconda giornata romana di “Carriere e lavoro” di Panorama d'Italia è affollata di ragazzi e ragazze pronti a mettersi in gioco per orientarsi nella ricerca di un impiego. E i professioni delle risorse umane, chiamati da Hrc Group e ospitate da Lottomatica, rispondono e si confrontano con loro con generosità.

Barbara Ghinassi di Lottomatica invita subito a cogliere l'opportunità di una giornata “dedicata a voi per aiutarvi a capire quale potrebbe essere la strada migliore da intraprendere per il vostro futuro”.

L’importanza del curriculum

Tanto per cominciare: non esiste il posto di lavoro, ma un percorso professionale. E ancora: non c’è un profilo giusto o sbagliato, chiariscono i manager di Hertz, Groupama, Renault e Lottomatica: “Il curriculum va fatto per l’azienda che si contatta e scritto in maniera mirata per il profilo professionale che l’impresa sta cercando”, “la motivazione è fondamentale così come la conoscenza dell’azienda, la preparazione prima del colloquio è importante”, “siete voi che scegliete l’azienda non il contrario e non mandate il curriculum per tutte le posizioni”; “il mondo del lavoro è difficile, le nuove generazioni tendono ad arrendersi facilmente e invece quello che colpisce è l’energia che mostrerete”.

Passione e motivazione

Tutto quello che avreste voluto sapere sul colloquio di lavoro e non avete mia osato chiedere. La mattinata con Hrc scivola via corre veloce e i ragazzi che affollano l’aula messa disposizione da Lottomatica ascoltano, prendono appunti, fanno domande. Ci sono una serie di regole base da seguire, dice Giulio Beronia di Hrc Group: la passione perché “il lavoro che ti piace è il più facile da trovare”, la riflessione che aiuta a “non smettere mai di orientarsi”, la motivazione, il contesto “bisogna scegliere e non farsi scegliere”, la progettualità visto che “cercare un lavoro è un lavoro” e il network di conoscenze che “è un canale essenziale nella ricerca di nuove opportunità”.

© Riproduzione Riservata

Commenti