Scioperi, il calendario di tutti i prossimi stop
Angelo Carconi/Ansa
Scioperi, il calendario di tutti i prossimi stop
News

Scioperi, il calendario di tutti i prossimi stop

Si preannuncia un autunno caldo, con agitazioni che riguarderanno non solo i servizi pubblici, ma anche alcuni settori privati

Non bastano le notizie poco rassicuranti su un Pil che stenta a crescere, nelle prossime settimane infatti, l’Italia dovrà fare i conti anche con una serie di scioperi che interesseranno tanto i servizi pubblici quanto alcuni settori produttivi privati. E se non sorprendono le agitazioni che interesseranno i trasporti, tanto nazionali quanto locali, a far notizia sono soprattutto le serrate che si prospettano all’orizzonte nel privato, ad esempio nel comparto energetico, a causa di un contratto scaduto che non si riesce a rinnovare. Ma vediamo nel dettaglio gli scioperi più importanti che sono stati già definiti per le prossime settimane.

21 settembre: metalmeccanici contro le morti bianche

E si comincia proprio da oggi. Nel corso della giornata infatti gli operai metalmeccanici aderenti alle principali sigle sindacali, incroceranno le braccia per un’ora in segno di protesta per le ultime drammatiche morti sul lavoro. Un modo per richiamare l’attenzione su un tema che purtroppo in Italia rimane sempre di strettissima attualità.

22 settembre: aerei a terra

Domani 22 settembre sarà invece una giornata nera per chi dovrà volare. È previsto infatti un’agitazione del personale appartenente ad Alitalia, Meridiana e Air Italy. In extremis sembra che i tre sindacati confederali abbiamo annullato l’agitazione, che resta invece confermata per 24 ore per tutta una serie di altre sigle sindacali molto ben rappresentate.

22 settembre: Roma a piedi

E sempre domani 22 settembre è stato decretato uno sciopero del trasporto pubblico a Roma. Si fermeranno gli aderenti a due delle sigle confederali, ovvero Fit Cisl e Uil Trasporti, insieme a numerose altre piccole sigle sindacali. Si prospetta dunque una giornata d’inferno per i cittadini della Capitale che dovranno spostarsi.

27 settembre: trasporto locale

Per il 27 settembre sono annunciati gli scioperi di una serie di sigle sindacali del trasporto a livello locale. L’agitazione sarà di 4 ore, e le modalità saranno diverse da città a città.

29 settembre: stop ai treni

Una serie di sigle sindacali, che non comprende però quelle confederali, ha indetto per il 29 settembre uno sciopero di 24 ore che riguarderà il traffico ferroviario passeggeri e merci, e che interesserà il personale delle Ferrovie dello Stato, di Ntv e Trenord.

Settore energia: data da definire

Proprio in queste ore i sindacati confederali hanno annunciato uno sciopero di otto ore nel settore energetico, che comprende società del calibro di Eni, Snam e un po’ tutte le altre grandi compagnie petrolifere, per protestare contro la mancata firma del nuovo contratto collettivo scaduto il 3dicembre 2015. La data dell’agitazione non è stata ancora definita.

21 ottobre: sciopero generale Usb

Sembra ancora lontano, eppure vale la pena ricordare fin d’ora che la sigla sindacale indipendente Usb ha annunciato per il 21 ottobre uno sciopero generale che interesserà tanto il settore pubblico che quello privato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti