Politica

Un uomo cerca di aggredire Berlusconi a Saronno

L'episodio è accaduto nel corso di un comizio a sostegno del candidato sindaco. Il Cavaliere: "Riunire i moderati"

berlusconi

Silvio Berlusconi riceve dal candidato sindaco di Forza Italia per Saronno Pierluigi Gigli (S) l'atto di nascita di suo padre originario del paese in provincia di Varese, Saronno, 18 maggio 2015. Nella foto anche Lara Comi. – Credits: ANSA / MATTEO BAZZI

Un uomo di 50 anni avrebbe cercato di dare l'assalto al palco dove stava parlando Silvio Berlusconi durante un comizio a Saronno a sostegno del candidato sindaco Pierluigi Gilli. L’uomo non è stato arrestato, ma semplicemente bloccato ed allontanato dai carabinieri, dopo il parapiglia che si è scatenato sotto il palco a causa del tentativo di aggressione. 

L'episodio ricorda quello di qualche anno fa, quando il Cavaliere fu aggredito in piazza Duomo a Milano durante un comizio da Massimo Tartaglia, uno squilibrato che gli lanciò sul viso una statuetta del Duomo.

Durante il comizio il leader di Forza Italia, ha dichiarato che lui è ormai fuori dalla politica. Ma non ha per questo rinunciato  al "sogno di trasformare la maggioranza numerica degli italiani in una maggioranza politica organizzata", magari sotto il cappello di un partito repubblicano sulla stessa lunghezza d'onda di quello americano. "Diversamente, se l'Italia andasse avanti così sarebbe un Paese difficilmente governabile senza alcuna possibilità di quella modernizzazione che invece è indispensabile".


Nessun attacco diretto ad Angelino Alfano e al suo progetto di riunire i moderati ("Auguri, ciascuno dice quello che vuole") e nemmeno a Raffaele Fitto ("Faccia quello che vuole"): solo l'intenzione di rilanciare il suo antico sogno di riunificare i moderati italiani. 
 


© Riproduzione Riservata

Commenti