Politica

Dal Quirinale alle riforme, i nodi politici di fine anno

Da un lato i partiti, alle prese con le proprie questioni interne, dall'altro i grandi problemi istituzionali: ecco tutti i temi sul tavolo

Giorgio Napolitano - Matteo Renzi

Claudia Daconto

-
1/7 /
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Italicum: i punti contestati dentro Pd e Fi

I due leader rinnovano il patto sulla nuova legge elettorale, ma cresce il malumore di una parte dei loro compagni di partito

Cosa significa Pizzarotti per il futuro del Movimento 5 Stelle

Punta alla leadership usando lo schema sperimentato da Renzi: valorizzare la diversità antropologica di quelli che "stanno sul territorio"

Tutti i guai in casa 5 Stelle

Malumori, polemiche ed epurazioni: ecco perché Beppe Grillo è "un po' stanchino"

Matteo Salvini: per guidare il centrodestra la strada è lunga

La Lega ha centrato un successo importante alle regionali, ma a differenza di Berlusconi il suo resta un leader divisivo, non unificante

Salvini sfida Berlusconi: "Alle primarie anche contro di lui"

Continua la scalata del leader della Lega al centrodestra. E intanto la sua foto nudo sulla copertina di "Oggi" scatena la rete

Nuovo Senato, un cambio storico

Quanto fatto per archiviare il bicameralismo perfetto è un segnale molto positivo, ma guai a fermarsi. Avanti con le riforme

Dopo il sì al nuovo Senato, torna il toto-Quirinale

Anche se Napolitano potrebbe restare ancora un po' per vedere le riforme completate, torna il balletto dei nomi: da Veltroni a Casini a Marcegaglia. Ma Renzi dovrà condividere la scelta con Berlusconi

Avanti con l'Italicum: via libera a Renzi dalla direzione Pd

La minoranza non vota. "Salvini e la sua destra amica di Le Pen i veri avversari: Grillo è finito"

Commenti