Renzi (a La Repubblica): "Dopo le riforme arriviamo al 2018"

Il premier in un'intervista parla di Berlusconi, Grasso, Padoan, riforme, Europa e della manovra che non ci sarà

– Credits: Sean Gallup/Getty Images

Andrea Soglio

-

"Basta con questo clima di rassegnazione, con i gufi...". Nel pieno dei lavori sulla riforma del Senato e delle polemiche che gli arrivano da ogni parte (interna ed esterna) il premier Matteo Renzi racconta la sua verità e si difende dalle accuse con un'ampia intervista a La Repubblica.

Un dialogo nel quale il premier tocca tutti i temi principali della situazione politica attuale; questi i punti principali:

MANOVRA CORRETTIVA: "Non ci sarà alcuna manovra correttiva in autunno. Ridurremo la spesa di 16 miliardi, come promesso"

SENATO: "Sono pronto al dialogo ma non voglio veti. Non si può essere d'accordo tutti su tutto"

BERLUSCONI: "Il patto firmato con lui è scritto nelle carte parlamentari. Nessun accordo segreto e nessuna legge ad personam per lui"

GRASSO: "E' stato troppo accondiscendente con le opposizioni. certe scelte mi sono parse sbagliate"

L'intervista completa 

© Riproduzione Riservata

Commenti