Redazione

-

(live blogging in aggiornamento)

IL PUNTO (6:35)

A oltre sette ore dalla chiusura dei seggi, con circa 11.000 sezioni scrutinate su 14.961, sembrano certi i ballottaggi a Milano, Roma, Torino, Napoli e Bologna. Secono il Ministero dell'Interno si attesta sul 62,14 per cento il dato definitivo dell'affluenza alle urne.

- I RISULTATI A ROMA
- I RIULTATI A MILANO
- I RISULTATI A TORINO
- I RISULTATI A BOLOGNA
- I RISULTATI A NAPOLI

Lo scrutinio procede a rilento, con poco meno del 20% dei risultati relativi ai Comuni sopra i 15.000 abitanti. Dei 21 per i quali è già concluso lo spoglio, tre al centrodestra due al centrosinistra e 16 al ballottaggio.

MILANO: 1.106 sezioni su 1.248 - Giuseppe Sala (centrosinistra) 41,6% - Stefano Parisi (centrodestra) 41%.

ROMA: nella Capitale sarà ballottaggio tra la candidata del M5S Virginia Raggi, al 35,6%, e quello del centrosinistra, Roberto Giachetti, al 24,6. Giorgia Meloni si attesta al 20,8%.

BOLOGNA: appuntamento al 19 giugno per la sfida tra il sindaco uscente Virginio Merola, sostenuto da Pd e Liste civiche al 35,6% e la candidata Fi-Ln Lucia Borgonzoni al 22%.

TORINO: Dopo 15 anni torna al ballottaggio anche il capoluogo piemontese. Il sindaco uscente Piero Fassino (centrosinistra) si ferma al 41,8% e sfiderà la candidata del M5S Chiara Appendino al 30%.

NAPOLI: A Napoli saranno l'attuale sindaco Luigi De Magistris (42,1%) e Gianni Lettieri (24,1%), sostenuto da liste civiche e da Forza Italia, a confrontarsi nel ballottaggio del 19 giugno. Esclusa la canditata del Pd Valeria valente (21,7%).

Altri Comuni - CAGLIARI: Massimo Zedda (centrosinistra con l'appoggio di Sel), si appresta alla riconferma gia' al primo turno: quando sono state scrutinate 91 sezioni su 174 ha raggiunto il 51,5% dei voti.

Probabile sfida anche a Benevento tra Clemente Mastella e il candidato del centrosinistra Raffaele Del Vecchio. A Cosenza, invece, il candidato del centrodestra Mario Occhiuto si afferma con il 61% in 20 sezioni su 82

---

23:00 - Urne chiuse sul territorio nazionale. Sono stati 1.342 i Comuni chiamati al voto. Tra questi 25 capoluoghi di provincia e 7 capoluoghi di Regione (Roma, Milano, Torino, Bologna e Napoli, Cagliari e Trieste).

Chiuse le urne, Raggi è in testa a Roma mentre si delineano i ballottaggi Sala-Parisi a Milano, De Magistris-Lettieri a Napoli, Fassino-Appendino a Torino

L'affluenza alle urne per le elezioni comunali, rilevata alle ore 23 di oggi, alla chiusura dei seggi, va attestandosi intorno al 62%. Alle precedenti omologhe era andato alle urne il 67%.

SECONDA PROIEZIONE (Emg per La7/IPR-Istituto Piepoli per la Rai)
Bologna:
Virginio Merola (PD) 37,4%, Lucia Bergonzoni (LN) 21,1%, Massimo Bugani (M5S) 19,6%, Manes Bernardini 9,5%.

Napoli: Luigi De Magistris 42,5%, Gianni Lettieri (FI) 22,2%, Valeria Valente (PD) al 22,1%, Matteo Brambilla (M5S) al 10,4%.

Torino: Piero Fassino (PD) 39,3%, Chiara Appendino (M5S) 37,1%, Alberto Morano (LN) 15%.

Roma: Virginia Raggi (M5S) 36,3%, Giorgia Meloni (FdI) 23,3%, Roberto Giachetti (PD) 22,4%, Alfio Marchini 10,4%.

Milano: Giuseppe Sala 42,6%, Stefano Parisi con il 37,2, Gianluca Corrado 12,1%, Basilio Rizzo 3,8%.

---------------------

PRIMI EXIT POLL - Alle ore 23, questi i primi exit poll.
Milano:
Giuseppe Sala è in testa con il 38,5%-42,5%, segue Stefano Parisi con il 36% - 40%., Gianluca Corrado 9-13%, Basilio Rizzo 3-6%. Sala-Parisi andranno così al ballottaggio. I dati sono Emg per La7.
In linea anche l'exit poll di IPR-Istituto Piepoli per la Rai: Giuseppe Sala sarebbe in vantaggio con il 41-45%, mentre Stefano Parisi è al 35-39%.

Roma:  Virginia Raggi (M5S): 34-38%, Roberto Giachetti (PD): 21,5-25,5%, Giorgia Meloni (FdI): 18-22%, Alfio Marchini: 10-14%, Stefano Fassina 3-6%.
Dunque, Raggi-Giachetti andrebbero al ballottaggio. (dati Emg per La7)

Napoli: il sindaco uscente Luigi De Magistris tra il 39,5 e il 43,5%, il candidato del centrodestra Gianni Lettieri tra 21,5% e il 25,5% e la candidata Pd Valeria Valente tra il 18 e il 22%, Matteo Brambilla tra il 9 e il 13% (dati Emg per La7).

Secondo il primo exit poll Ipr Istituto Piepoli per la Rai, invece, De Magistris è in netto vantaggio, con una percentuale tra il 43 e il 47% e andrebbe al ballottaggio con il candidato del centrodestra Lettieri, che otterrebbe tra il 20% e il 24%, mentre la candidata del Pd, Valente, resta tra il 15 e il 19% e Brambilla del Movimento 5 stelle tra l'11%e il 15%.

Torino: Secondo il primo exit poll di Ipr-Istituto Piepoli per la Rai a Torino in testa è il candidato del Pd Piero Fassino che si attesta in una forbice 39-43%, seguito dalla candidata del M5S Chiara Appendino, in una forbice 28-32%. Fassino e Appendino andrebbero così al ballottaggio. Alberto Morano si attesta in una forbice 8-10%

AGGIORNAMENTO 1:00 - Alla chiusura dei seggi, l'affluenza alle urne è stata del 62,14%, mentre nelle precedenti omologhe aveva votato il 67,42%.

AGGIORNAMENTO 19:00
-
È stata del 46,01% l'affluenza alle urne rilevata alle 19 per le elezioni comunali in 1.274 centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia e Sicilia). Nelle precedenti omologhe alle ore 19 la percentuale dei votanti si era attestata al 37,53% ma si votava in due giorni.

AGGIORNAMENTO 12:00 - Si è fermata ad un passo dal 18%, per l'esattezza al 17,99%, l'affluenza alle urne alle ore 12 nei 1.274 centri chiamati al voto secondo il dato diffuso dal Viminale (che non tiene conto delle comunali in corso nelle "autonome" Friuli Venezia Giulia e Sicilia). Nelle precedenti omologhe alle ore 12 la percentuale dei votanti si era attestata al 12,93% ma, nella gran parte dei comuni al voto, le urne erano state aperte per due giorni, domenica e lunedì fino alle ore 15.

L'affluenza è stata più consistente nelle città meno grandi, mentre hanno segnato il passo i capoluoghi di regione, forse complici il "ponte" del 2 giugno e il tempo in prevalenza buono in quasi tutto il Paese che ha spinto alla gita fuori porta. A Roma l'affluenza si è fermata al 14,12%, a Torino al 14,04%, meglio Milano con il 15,56% e Napoli con il 15,20%.

Più alta l'affluenza a Cagliari, dove il 18,13% è andato a votare e Trieste con il 18,78% degli elettori alle urne. Tra i capoluoghi di regione l'affluenza più alta si è registrata a Bologna, con il 19,91%.

Tra i capoluoghi di provincia, eccelle Benevento con il 24,74% degli aventi diritto che ha votato entro le 12. Alte affluenze anche a Bridisi con il 23,02%, Cosenza con il 23,43% e Latina con il 22,36%. L'affluenza più bassa a Salerno, con il 16,23% degli elettori alle urne fino a mezzogiorno.

© Riproduzione Riservata

Commenti