Politica

L'attacco di Renzi al M5S e al sindaco di Roma Virginia Raggi

I rifiuti romani a "una donna collegata a Mafia Capitale"; la "doppia morale che fa ridere"; lo "scienziato Di Battista". Ma i grillini non ci stanno

matteo-renzi

Redazione

-

"Pensate che avrebbero detto se Muraro fosse del Pd? In fondo la svolta della Raggi è dare la gestione dei rifiuti a un donna collegata totalmente a Mafia Capitale, a quelli che c'erano prima". Il presidente del Consiglio per la prima volta dopo tante settimane torna a esprimersi sul Movimento 5 Stelle e sulla giunta pentastellata che dovrebbe governare Roma guidata dal sindaco Virginia Raggi. Matteo Renzi ne parla ai giovani della scuola di formazione del Pd. "Credo che ci sia nel M5s una doppia morale".

- LEGGI ANCHE: La doppia morale del M5S

Continua: la foto della Raggi sul tetto? "Mi suscita simpatia, è una boccata d'aria fresca, non dobbiamo fare polemica su questo, il problema non è quello che la Raggi fa sul tetto, e quello che fa quando scende".

virginia-raggi

Virginia Raggi ritratta da un fotografo portoghese in vacanza a Roma in un insolito meeting sul tetto del Palazzo Senatorio, in una foto pubblicata sull'account del fotografo Frederico D. Carvalho e poi ritwittata dal giornalista Josè Miguel Sardo. – Credits: ANSA

E poi passa alle nuove nomine in giunta: "Sorprendente che sia stata fatta la proposta a Colomban e che lui abbia accettato l'incarico alle Partecipate, uno che aveva detto certe cose sulla spesa pubblica... ora voglio vederli all'opera nel settore delle grandi aziende dato che la pensa in un certo modo; è fantastica una scelta del genere, auguri a Colomban e auguri che riesca a portare a casa quello che ha detto".

- LEGGI ANCHE: Chi è Colomban, nuovo assessore alle Partecipate

E ancora: "Tanti parlamentari del M5s ci hanno attaccato dicendo che eravamo il partito delle tangenti. Noi li abbiamo denunciati. E ora, davanti al giudice, stanno tutti chiedendo di godere dell'immunità". Insomma, ha concluso il premier, "la doppia morale dei 5 Stelle fa ridere i polli".

La stoccata maggiore arriva contro alcuni parlamentari pentastellati, in primis lo "scienziato Di Battista" che in un post "aveva lanciato una campagna contro Ilaria Capua accusandola di traffico illecito di virus, chiaramente una bufala. La Capua giustamente ha detto in questo Parlamento non ci sto, mentre ci resta Di Battista".

- LEGGI ANCHE: La storia di Ilaria Capua e perchè si è dimessa

La risposta del M5S

"Renzi è in difficoltà, specie dopo le bacchettate di Napolitano sull'Italicum e accusa noi di accordi per Mafia Capitale. La butta in caciara e si dimentica che Mafia Capitale sono loro del Pd". Così di Luigi Di Maio, intervenuto a Ortona ad una manifestazione M5S contro l'installazione di un megadeposito Gpl nel porto della cittadina, risponde alle accuse del Premier.

"Affari con Mafia Capitale? Mica siamo il PD. I cittadini sanno che quel sistema l'hanno creato loro. Noi lo combattiamo" scrive Virginia Raggi su Twitter. "Attendiamo ancora di sapere cosa ha fatto con i fondi delle cene elettorali con Buzzi. Il PD non crederà mica che l'abbiamo dimenticato?", aggiunge poi su fb. (AGI/ANSA)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Raggi a Roma: Beppe Grillo e la fiducia a tempo

Il leader del M5S ha difeso il sindaco di Roma ma ha anche annunciato un tagliando per gennaio. Intanto il sindaco è sempre più isolato

Raggi e le Olimpiadi Roma2024: la prova che il M5S non è fatto per governare

Il no ai Giochi si può discutere. Ma il comportamento del sindaco e le sue spiegazioni sono senza difesa: ideologia vuota di sostanza che a Roma non serve

Roma: chi sono Andrea Mazzillo e Massimo Colomban, nuovi assessori della Raggi

Il primo, già nel centro-sinistra in orbita Veltroni, nominato al Bilancio. Il secondo, imprenditore trevigiano già vicino a Casaleggio, alle Partecipate

Commenti