Patente, ecco come rinnovarla da gennaio
mit.gov.it
Patente, ecco come rinnovarla da gennaio
News

Patente, ecco come rinnovarla da gennaio

Cambiano le procedure per il rinnovo del documento di guida, che sarà spedito direttamente a casa dei cittadini

Patente, tutto da rifare. O meglio: tutto cambia per chi deve rifare la patente, una volta scaduta. Dal 9 gennaio 2014, infatti, cambia la procedura di rinnovo del documento, con alcune novità sostanziali, a partire dal fatto che gli adesivi usati finora da applicare alla patente scompariranno.

Al loro posto, ogni volta che sarà tempo di rinnovo, arriverà un documento nuovo, che sostituirà quello vecchio e che verrà recapitato direttamente a casa del proprietario di un veicolo. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti , attraverso un decreto attuativo pubblicato il 10 dicembre sulla Gazzetta Ufficiale,  prevede 20 giorni di tolleranza per adeguarsi alle nuove norme, soprattutto per le strutture mediche che sono quelle maggiormente interessate dai cambiamenti.

Ma vediamo in cosa consistono nel dettaglio le novità. In primo luogo i cittadini dovranno procurarsi una nuova foto tessera in formato cartaceo. Una volta pagati i consueti bollettini postali (9 euro per la Motorizzazione civile e 16 di marca da bollo da allegare alla richiesta di rinnovo), ci si dovrà recare per la visita medica, come in passato. I medici, però, non si limiteranno più a rilasciare l'idoneità: una volta indicate eventuali prescrizioni (uso di lenti, ecc), dovranno accedere online al Portale dell'automobilista, autenticarsi come users con apposite credenziali e password. A questo punto dovranno certificare al sistema informatico del Dipartimento dei Trasporti gli estremi del pagamento da parte dell'automobilista e allegare la foto tessera di quest'ultimo, con annessa firma scannerizzata.

Una volta espletata questa prima fase, il sistema rilascerà una conferma di validità, che sarà firmata a sua volta dal medico e riconsegnata al cittadino, che la userà come documento di guida in attesa della nuova patente (con validità fino a 60 giorni). Questa sarà invece consegnata direttamente a casa del richiedente, tramite posta assicurata, il cui costo però sarà a carico del cittadino (6,80 euro) e dovrà essere sostenuto prima di recarsi alla visita medica.

L'obiettivo del Ministero è quello di semplificare le procedure, digitalizzarle e alleggerire i costi, anche se, stando ai primi commenti degli automobilisti, proprio l'invio della patente rappresenta una voce di spesa in più rispetto al passato. Le novità, comunque, si aggiungono al fatto di non dover più comunicare la residenza nei dati rilevanti della patente, decisa a inizio anno, tanto che proprio in caso di abitazione evita di dover apporre l'adesivo sul documento di guida.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti