Papa Francesco: "No ai sedicenti veggenti"
ANSA/ANGELO CARCONI
Papa Francesco: "No ai sedicenti veggenti"
News

Papa Francesco: "No ai sedicenti veggenti"

Un'omelia ironica e ficcante, quella di Bergoglio, contro chi privilegia l'ambiguità alla vera identità cristiana

Durante l'omelia della messa in Vaticano, Papa Francesco ha criticato "quelli che sempre hanno bisogno di novità dell'identità cristiana e hanno dimenticato che sono stati scelti, 'unti'; quelli che hanno la 'garanzia' dello Spirito". Chiede, tra la sfida e l'interrogativo ironico, Francesco: "Ma dove sono i veggenti che ci dicono oggi la lettera che la Madonna manderà alle 4 del pomeriggio? Per esempio, no? Questa non è identità cristiana - sottolinea il Papa - L'ultima parola di Dio si chiama Gesù e niente di più".

Papa Francesco ha svolto la sua omelia muovendo dalle parole di San Paolo ai Corinzi dove parla proprio dell'identità dei discepoli di Gesù. E' vero, ha detto, che "per arrivare a questa identità cristiana", Dio "ci ha fatto fare un lungo cammino di storia" fino a quando inviò suo Figlio. "Anche noi - ha soggiunto a quanto riporta la Radio vaticana - dobbiamo fare nella nostra vita un lungo cammino, perché questa identità cristiana sia forte" così da poterne dare "testimonianza". "E' un cammino - ha ripreso - che possiamo definire dalla ambiguità alla vera identità": "E' vero, c`è il peccato, e il peccato ci fa cadere, ma noi abbiamo la forza del Signore per alzarci e andare con la nostra identità".

"Ma io direi anche che il peccato è parte della nostra identità: siamo peccatori, ma peccatori con la fede in Gesù Cristo. E non è soltanto una fede di conoscenza, no. E' una fede che è un dono di Dio e che è entrata in noi da Dio. E' Dio stesso che ci conferma in Cristo. E ci ha conferito l'unzione, ci ha impresso il sigillo, ci ha dato la caparra, il pegno dello Spirito nei nostri cuori. E' Dio che ci dà questo dono dell`identità" (LaPresse)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti