Gli italiani e le strisce pedonali: un rapporto difficile
ANSA/ROSANNA DI BARTOLOMEO/DBA
Gli italiani e le strisce pedonali: un rapporto difficile
News

Gli italiani e le strisce pedonali: un rapporto difficile

L'Asap ha "scoperto" che non diamo la precedenza ai pedoni quando siamo alla guida. A Roma la maglia nera. Ma dov'è la notizia?

Gli italiani non danno la precedenza ai pedoni sulle strisce pedonali, molti non si fermano neppure davanti ai semafori pedonali. Lo sostiene l’Asap, l’Associazione amici della polizia stradale, che ha monitorato alcune città e ha scoperto che Roma è la maglia nera, più incivile perfino di Napoli e Palermo (ma a Firenze e Milano, soprattutto ai semafori, le cose non vanno granché meglio).

Orbene, a me viene da ridere e insieme da piangere. Ho letto commenti “autorevoli” in cui si parla di “scoperta”, si dice che “la strada è il palcoscenico del carattere”, si invoca lo spirito civico. Ohibò, ma quale scoperta? Sappiamo tutti benissimo che noi automobilisti italiani non diamo la precedenza a chi attraversa, lo sapevamo prima di leggere i risultati dell’indagine Asap.

L’unica vera “scoperta” è il nome scientifico delle strisce: “passaggio zebrato”. Espressione che evoca la giungla (è un caso?). In realtà, dovremmo dare la precedenza ai pedoni anche fuori dalle strisce. E quando poi gli automobilisti fanno i pedoni, l’inciviltà è la stessa (anni fa mi sono fracassato la spalla nel tentativo, riuscito, di evitare con lo scooter due pedoni che attraversavano col rosso, per loro, a un semaforo pedonale). Sfidiamo le regole di civiltà anche a costo della vita, nostra e altrui. Non è neppure per fretta, ma per arroganza. Prepotenza. Vogliamo fregarli, i pedoni. Come da pedoni vogliamo fregare gli automobilisti.
La mia proposta? Cancellare le strisce.    

---------------

Ecco il risultato dell'indagine ASAP: nell'infografica realizzata da Centimetri il monitoraggio condotto in 5 capoluoghi di regione sul rispetto degli attraversamenti pedonali.

Nell'infografica realizzata da Centimetri il monitoraggio condotto in 5 capoluoghi di regione dall'Asaps sul rispetto degli attraversamenti pedonali. ANSA/CENTIMETRI

Ti potrebbe piacere anche

I più letti