Esteri

Siria, Bashar el-Assad ai ribelli: "Arrendetevi e avrete l'amnistia"

Il decreto è rivolto ai guerriglieri assediati nei pressi di Aleppo che entro tre mesi decideranno di deporre le armi

Redazione

-

Il presidente siriano, Bashar el-Assad, ha offerto l'amnistia ai ribelli che si arrendono entro 3 mesi. Lo riferisce l'agenzia ufficiale Sana, con chiaro riferimento ai guerriglieri assediati all'interno di alcune zone di Aleppo. "Tutti coloro che portano armi e sono ricercati dalla giustizia sono esentati dalla totalità della pena se si arrendono e depongono le armi entro i tre mesi successivi alla data di pubblicazione di questo decreto", si legge nel testo del decreto presidenziale diffuso dall'agenzia. (AGI)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Siria, quando il digiuno è un'arma di oppressione

Almeno 600mila persone, secondo le stime delle Nazioni Unite, in Siria soffrono a causa dell'assedio. Le vittime sono soprattutto bambini e anziani

Attacco kamikaze al confine Siria-Turchia, 10 morti

Poche ore dopo l'attacco all'aeroporto di IStanbul, un'autobomba è stata fatta esplodere a Tal Abyad, città controllata dalle forze curde

Siria e Iraq: come risponderà l'Isis ai colpi subiti

Dalla morte di Al Shishani alla perdita di Qayyarah in Iraq: gli ultimi sviluppi della guerra infinita contro il Califfato

Siria, allarme Onu: "4 città sono alla fame"

Si tratta di Madaya, Zabadani, Foua e Kafraya, isolate da circa un anno e con 62 mila persone ormai allo stremo

Siria, raid russi e governativi su 7 ospedali: decine di morti

Tra le vittime anche donne e bambini, tra cui un neonato

Autobomba dell'Isis in Siria: 44 morti

L'esplosione è avvenuta a Qamishli, cittadina a maggioranza curda vicina al confine turco. Nel bilancio anche decine di feriti

Commenti