Esteri

Quello che sappiamo sulle presidenziali della Corea del Sud

A poche ore dai primi exit poll delle elezioni che determineranno il successore di Perk Geun-hye, decaduta per impeachment

Elezioni presidenziali corea del sud

Redazione

-

La Corea del Sud va alle urne per eleggere il successore di Park Geun-hye, la prima donna ad aver conquistato la carica istituzionale più alta del Paese, ma decaduta a marzo (e ora in carcere) con l'impeachment seguito allo scandalo di corruzione e abuso di potere con l'amica di vecchia data e "sciamana" Choi Soon-sil.

- LEGGI ANCHE: Corea del Sud, le cose da sapere sull'impeachment alla Presidente 

In attesa degli exit poll, i cui risultati dovrebbero cominciare a circolare nel primo pomeriggio, a parlare sono gli ultimi sondaggi, che danno in testa, al 35%-40%, Moon Jae-in, candidato del partito Democratico già battuto d'un soffio da Park alle ultime elezioni con l'aiuto accertato dei servizi segreti.

Distanziati alle sue spalle Ahn Cheol-soo, leader centrista del People's Party, e Hong Joon-pyo, del Liberty Korea Party (parte dell'ex partito conservatore Saenuri, lo stesso di Park), sono dati alla pari.

Il vincitore si troverà, in primo luogo, a dover gestire una situazione complessa, che vede in testa i rapporti con Pyongyang ma anche un parlamento spaccato e senza una maggioranza omogenea

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Corea del Sud, le cose da sapere sulla condanna alla ex Presidente

Ventiquattro gli anni di carcere a Park Geun-hye per lo scandalo delle donazioni milionarie a fondazioni intestate alla sua amica santona

Commenti