Esteri

Emergenza profughi: Merkel sotto pressione

Mentre la cancelliera commissaria il ministro dell'Interno, un sondaggio rivela: l'80% dei tedeschi rivuole controlli per tutti alle frontiere

angela merkel

Redazione

-

Momento difficile in patria per Angela Merkel: l'emergenza profughi sta infatti mettendo sotto pressione la cancelliera tedesca, come dimostra anche la decisione improvvisa di commissariare il suo ministro dell'Interno, il sino a ieri potente Thomas De Maiziere, per assumere direttamente il coordinamento delle politiche sui richiedenti asilo attraverso la delega al sottosegretario (e fedelissimo di partito) Peter Altmeier.

Capro espiatorio
De Maziere (che aveva recentemente definito "epocali" le difficoltà insorte per l'accoglienza dei profughi provenienti dalla cosiddetta "via dei Balcani", accusandoli anche di "andare in giro in taxi per la Germania" a spese dello Stato) diventa così il capro espiatorio di una situazione che gli stessi media tedeschi non esitano a definire "molto tesa". E se sul fronte politico il governo della Merkel non rischia al momento alcun ribaltone, su quello del consenso la perdita di popolarità tra i cittadini è evidente dopo le recenti scelte riguardo l'accoglienza dei migranti.

Un sondaggio del Markt und Sozialforschung, ad esempio, divulga dati allarmanti sull'umore della popolazione: l'80% dei tedeschi si dichiara favorevole a reintrodurre i controlli alle frontiere a dispetto degli accordi di Schengen, mentre il 59% ritiene sbagliata la decisione di Angela Merkel di far entrare nel Paese anche i siriani non registrati in Ungheria.

Attacchi da Est (e dalla Tv)
Il dissenso cresce soprattutto nella zona orientale della Germania, quella per così dire "più esposta" all'arrivo dei flussi migratori e che è anche la zona di maggiore diffusione di Pegida, il movimento anti-islamico tornato alla ribalta delle cronache in queste ultime settimane con affollate manifestazioni nelle strade di Dresda. Il tutto mentre la Bild pubblicava un rapporto riservato istituzionale, secondo il quale nel 2015 sono attesi fino a 1,5 milioni di richiedenti asilo in Germania e mentre il primo canale della Tv pubblica tedesca non esitava a mandare in onda un fotomontaggio in cui la Merkel appariva niente meno che in chador...

© Riproduzione Riservata

Commenti