Esteri

Marò: Latorre può restare in Italia fino a fine settembre

Decisione della Corte Suprema di New Delhi. La Farnesina: in attesa della sentenza del Tribunale del diritto del Mare, la giurisdizione indiana è sospesa

giro_emilia_girone_latorre

Redazione

-

Massimiliano Latorre potrà rimanere in Italia fino al 30 settembre di quest'anno. Lo ha deciso la Corte Suprema indiana.

Latorre è in Italia dalla fine del 2014 per ristabilirsi dopo un intervento al cuore subito per un attacco di ictus.

La Farnesina ribadisce che in seguito alla decisione del Tribunale del Diritto del Mare l'Italia considera sospesa e quindi priva di valenza giuridica la giurisdizione indiana sul caso. È quanto si legge in una nota del ministero degli Esteri dopo la decisione della Corte Suprema di New Delhi.

L'Italia - prosegue la nota - conferma di riconoscersi nell'Ordine del Tribunale Internazionale per il Diritto del Mare del 24 agosto 2015, che aveva stabilito la sospensione da parte di India e Italia di tutti i procedimenti giudiziari interni fino alla conclusione del percorso arbitrale avviato dal Governo nel giugno dello scorso anno. (AGI)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Caso Marò, i tentativi di riportare Girone in Italia

L'Italia ha chiesto ufficialmente che, in attesa dell'arbitrato internazionale, il militare agli arresti in India possa tornare in patria

Marò, la Corte Suprema indiana: Latorre in Italia fino al 30 aprile

La decisione arriva in seguito alle dichiarazioni, preoccupate, del governatore del Kerala

Casò Marò: la liberazione in cambio dei dossier sui Gandhi

L'ipotesi - clamorosa - avanzata da Il Fatto Quotidiano. La Russa : "Renzi riferisca in Parlamento"

Caso marò: l'India si oppone al rientro di Girone

L'Italia chiede che il militare torni in patria in attesa della sentenza del Tribunale internazionale. Ma New Delhi teme che non possa più scontare la pena

Commenti