Clima: così Trump ha ritirato gli Usa dagli accordi di Parigi

L'America non accetta patti "contro i suoi interessi". Il presidente attua lo strappo sul clima e rompe con il resto del mondo

donald-trump

BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images – Credits: Il presidente Usa Donald Trump alla Casa Bianca - 1 giugno 2017

Redazione

-

"L'America è tornata, e non accetterà più accordi che vanno contro i suoi interessi". Con queste parole il presidente americano Donald Trump ha annunciato il ritiro immediato degli Stati Uniti dall'accordo di Parigi sul clima.

LEGGI ANCHE: Cosa prevede l'accordo di Parigi

È lo strappo più grande da quando Trump si è insediato alla Casa Bianca. Una sfida all'intera comunità internazionale - Cina ed Europa in primo luogo - e una rottura con l'eredità di Barack Obama.

LEGGI ANCHE: Cina e Ue, l'intesa per la lotta sul clima

Le parole di Trump

Trump si è rivolto agli americani e al mondo intero dal Rose Garden della Casa Bianca, in un clima surreale in cui a intrattenere le decine di giornalisti presenti ci ha pensato un'orchestrina jazz.

"Basta autoinfliggerci delle ferite, gli obiettivi di riduzione delle emissioni fissati dall'intesa di Parigi e negoziati da Barack Obama - ha detto il presidente americano - non sono realistici. Azzoppano l'economia americana e favoriscono altri Paesi", vedi la Cina. Il risultato per la Casa Bianca è che quell'accordo non è in linea con il principio faro dell'amministrazione Trump, quello dell'America First".

Trump annuncia quindi lo stop dei fondi Usa al Green Climate Fund dell'Onu e chiarisce come lo strappo sul clima è solo l'inizio: "Assicureremo lo stesso trattamento a tutti quegli accordi, a partire da quelli commerciali, per noi ingiusti e che vanno contro gli interessi americani".

La divisione dei Repubblicani

Grandi assenti la figlia Ivanka e il genero Jared Kushner contrari alla rottura degli accordi.

Dopo essersi preso al G7 di Taormina qualche altro giorno di tempo per decidere, Trump - raccontano nel suo entourage - è stato indeciso fino all'ultimo momento, incontrando da una parte il segretario di Stato Rex Tillerson, contrario a uno strappo così forte con l'Europa ma anche con la Cina, e dall'altra il numero uno dell'Epa (l'agenzia ambientale federale) Scott Pruitt, un 'falco' noto per le sue posizioni ultrascettiche sulla lotta ai cambiamenti climatici. Alla fine è prevalsa la linea dura.

E pazienza se gran parte del mondo imprenditoriale, da Wall Street alla Silicon Valley, non la pensa così, compresi i giganti petroliferi come Exxon Mobil, Chevron e Bp.

Le reazioni del mondo

È proprio dall'Unione europea che arrivano le reazioni più veementi, con il presidente della Commissione Jean Claude Juncker che parla di "populismo" e avverte: "Non è un bene che gli Usa si ritirino dalla scena mondiale. Ma sia chiaro che il vuoto lasciato dagli Usa verrà riempito".

Angela Merkel, Emmanuel Macron e Paolo Gentiloni sono ancora più chiari. Il cancelliere tedesco, il presidente francese e il premier italiano in una nota congiunta hanno dichiarato: "L'accordo di Parigi non è rinegoziabile in quanto è uno strumento vitale per il nostro pianeta, le società e le economie".

Di diverso tenore le reazioni da Mosca: "La Russia dà grande importanza all'accordo sul clima ma va da sé che la sua efficacia viene ridotta senza i suoi attori chiave", afferma il portavoce del Cremlino Dimitri Peskov.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Russiagate: una bufera su Trump e sugli Usa

Dall'inchiesta sulla campagna elettorale a oggi: giorno dopo giorno tutte le novità sugli intrecci tra i due Paesi

Melania Trump e Jacqueline Kennedy, First Lady a confronto

Il New York Times, ricordando il centenario della morte del 35esimo presidente Usa, elogia la moglie di The Donald paragonandola a Jackie O

Merkel non si fida di Trump: fine della leadership Usa

L'Europa prenda in mano il proprio futuro: "Washington non ci proteggerà più". Unione più forte e asse con Macron. Scontro su Clima e commercio

Un nuovo problema per Trump: suo genero

Nonostante il tycoon continui a esprimere pubblicamente la sua fiducia in Jared Kushner, i rapporti tra i due, ultimamente, sembrano essersi deteriorati

Commenti