Modello 730, dove scaricarlo e le novità di quest'anno
Carlo Carino/Imagoeconomica
Modello 730, dove scaricarlo e le novità di quest'anno
Economia

Modello 730, dove scaricarlo e le novità di quest'anno

Torna il modulo per la dichiarazione dei redditi dei dipendenti e dei pensionati, con qualche cambiamento significativo

Come ogni anno, torna anche nel 2014 il modello 730 per la dichiarazione dei redditi, con cui circa 17 milioni di italiani (per lo più pensionati, lavoratori dipendenti o autonomi senza partita iva) comunicheranno al fisco i guadagni percepiti nell'anno precedente, cioè nel 2013. La scadenza per la presentazione è il 30 aprile (se la consegna avviene attraverso il datore di lavoro) o il 31 maggio prossimo (se il 730 viene invece presentato in un centro di assistenza fiscale-Caf). Il modello può essere scaricato online nel sito dell'Agenzia delle Entrate e presenta alcune novità importanti .

L'INDIRIZZO WEB IN CUI E' DISPONIBILE IL 730

Ecco nel dettaglio cosa cambia quest'anno.

RIMBORSI PIU' FACILI

La novità più importante riguarda senz'altro i contribuenti privi di un sostituto d'imposta (cioè di un datore di lavoro che addebita sulla busta paga le somme dovute al fisco o restituisce al dipendente i rimborsi sulle tasse che gli spettano). Anche chi è stato licenziato (e quindi non ha più un sostituto di imposta) potrà compilare il 730 e ottenere i rimborsi dall'amministrazione finanziaria direttamente sul conto corrente.

COMPENSAZIONI

Chi vanta un credito nei confronti del fisco, potrà scontarlo dall'importo di tutte le altre imposte il cui pagamento avviene con il modello F24. E' il caso dell'Imu sulla seconda casa ma anche della Tasi (la tassa sui servizi indivisibili) e della Tares (la tassa comunale sui rifiuti e servizi).

DETRAZIONI

Debuttano quest'anno le detrazioni del Bonus Mobili, che consentono di scontare dall'irpef (nell'arco di 10 anni) il 50% delle spese sostenute per gli oggetti d'arredamento e per gli elettrodomestici di classe energetica superiore ad A+ (purché l'acquisto si accompagni a lavori di ristrutturazione della prima casa). Sale invece dal 19 al 24% la detrazione che spetta sui contributi (erogazioni liberali) versati in favore dei partiti politici e delle Onlus (le organizzazioni senza fine di lucro come gli enti di volontariato e di beneficenza).

IL NUOVO REDDITOMETRO

REDDITOMETRO, LA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

COME DIFENDERSI DALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

Ti potrebbe piacere anche

I più letti